Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere4 > Agenda > Parco degli Alpaca: a maggio seconda apertura al pubblico
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Il parco degli Alpaca di via Bassa di Ugnano 2/13, gestito da AlpaHa Onlus APS, apre straordinariamente al pubblico sabato 21 maggio 2022, dalle 9 alle 17.

AlpaHa Onlus APS è un'associazione di genitori e operatori che ha lo scopo di creare un'attività lavorativa per giovani con disabilità intellettiva e relazionale che consiste nella realizzazione di un allevamento di alpaca comprensivo di filiera della lana e produzione di manufatti al telaio. I ragazzi che partecipano al Progetto Alpaca si occupano di gestire un allevamento di alpaca devono avere cura degli animali portandoli al pascolo, dare loro da mangiare, pulire le stalle. La lana pregiata degli alpaca viene trasformata in semplici manufatti o capi di abbigliamento con utilizzo di telai.
Gli alpaca sono animali semplici da allevare, docili e simpatici, che si prestano a stare a stretto contatto con l'uomo. Vengono spesso usati come accompagnamento durante gite o trekking organizzati e vengono impiegati nella pet therapy come animali che facilitano la comunicazione con ragazzi con disabilità intellettiva e relazionale. Il progetto offre inoltre incontri di musicoterapia, psicomotricità e strategie di Comunicazione Aumentativa Alternativa (W.O.C.E.) per promuovere una migliore qualità della vita il più possibile indipendente.
Gli alpaca (Vigugna pacos) sono una specie domestica di camelidi originaria del Sud America. Gli alpaca sono animali allevati per la loro lana pregiata. Il loro addomesticamento risale a 6000 anni fa. La loro lana era usata per le vesti dei re Inca. Gli alpaca, come gli Inca, vennero sterminati dai Conquistadores. Alcuni esemplari furono nascosti dalla popolazione superstite sulle Ande e qui allevati in segreto. A causa del loro numero ancora oggi scarso, sono considerati una specie a rischio di estinzione.
La lana di alpaca è brillante, leggera, priva di lanolina e per questo non dà allergie e non infeltrisce. Gli alpaca si nutrono quasi esclusivamente di erba e per le loro zampe delicate non danneggiano il terreno su cui camminano. Un loro comportamento curioso è quello di deporre le deiezioni in due luoghi prestabiliti dal gregge (uno lontano e uno vicino alla stalla) per non contaminare il pascolo. Per queste loro caratteristiche vengono impiegati anche per il mantenimento di prati e giardini. Infine, per il loro carattere mite e docile sono impiegati da anni per la pet therapy in tutte le età della vita per persone con problematiche mentali e comportamentali.
https://www.alpaha.it/