Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere1 > Cultura > OrtOblate - Peperoncini, oltre l'ovvio
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Il peperoncino, frutto conosciuto in tutto il mondo, vanta una lunga storia sia come pianta medicinale che come spezia. Attualmente esistono migliaia di varietà e tutte si differenziano per grado di piccantezza, a volte anche estremo, che deriva da specie selvatiche americane.

La presentazione offre l’occasione per approfondire temi, fra i tanti, come l’iconografia del peperonicino nell’arte cinque-seicentesca, la difficoltà che la famiglia delle Solanacee (in cui rientra anche il peperoncino) ha trovato una volta approdata in Europa, e gli aspetti legati alla salute.

Partecipano ed intervengono:

  • Marina Clauser, autrice e curatrice dell'Orto Botanico - Giardino dei Semplici

  • Maria Adele Signorini, botanica e ricercatrice all'Università di Firenze. Insegna Geobotanica alla facoltà di Agraria.

  • Armando Sarti, cardiologo, già direttore del Dipartimento d'emergenza e Medicina critica - Azienda Sanitaria di Firenze

  • Francesca Beni, rivista Nuove Direzioni 

Al termine della presentazione i partecipanti riceveranno una copia omaggio della pubblicazione, fino ad esaurimento scorte.

L'iniziativa rientra nel progetto “OrtOblate. L’Orto Botanico alla Biblioteca delle Oblate”, nato dalla collaborazione tra la Biblioteca delle Oblate e l’Orto Botanico – Giardino dei Semplici del Sistema Museale di Ateneo dell’Unversità di Firenze.

Prenotazioni

La partecipazione è gratuita su prenotazione. Per informazioni e prenotazioni telefonare al numero 055 261 6523 oppure scrivere a bibliotecadelleoblate@comune.fi.it 

Per permettere le operazioni di registrazione all'iniziativa si richiede di arrivare 15 minuti prima dell'inizio dell'evento. Per accedere alla biblioteca è necessario utilizzare la mascherina protettiva che copra naso e bocca e dopo aver disinfettato le mani con soluzioni idroalcoliche. La mascherina andrà indossata per tutta la durata dell'iniziativa.

L'accesso in Biblioteca è consentito esclusivamente agli utenti possessori del Green Pass rafforzato e di un documento di identità, agli utenti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.