Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere4 > Lavori del Consiglio > Mobilita' e Trasporto Pubblico Locale
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Il Consiglio di Quartiere 4 indica come priorità il ripensamento completo delle linee di trasporto pubblico locale (Tpl) all’interno del Quartiere, alla luce dell’implementazione del nuovo sistema tranviario e della realizzazione del progetto “Scudo verde”. In particolare, è da studiare l’istituzione di una possibile linea di collegamento trasversale al Quartiere (direttrici nord-ovest e sud-est, con particolare riferimento al servizio verso i distretti sociosanitari di via Chiusi e Lungarno Santa Rosa e l'ospedale di Torregalli). Prioritaria è anche una nuova linea di Tpl che raggiunga comodamente e rapidamente i borghi di Mantignano e Ugnano (prolungamento del 9, rivisitazione 44 o nuova linea), l’implementazione di una circolare serale/notturna che comprenda i percorsi del 9 e del 77/78, sostitutiva del Nottetempo e che serva da adduzione alla tranvia con i suoi stessi orari di fine servizio.

In generale, registra con positività la particolare attenzione che sarà posta per la realizzazione dei parcheggi posti sulle direttrici tranviarie, segnalando però la necessità di una più omogenea distribuzione dei bus e pullman turistici in entrata nel Comune di Firenze: la saturazione della linea T1 potrebbe essere risolta valorizzando il nuovo parcheggio scambiatore di Peretola-Guidoni.

Il Consiglio ritiene poi che sia da implementare la rete ciclabile prevista nella Bicipolitana comprensiva del piano di segnaletica e la campagna informativa presso gli utenti e chiede di procedere rapidamente allo sviluppo di nuove “linee Pedibus” (ad esempio per la primaria Niccolini) sulla scorta della positiva esperienza degli ultimi anni presso la scuola Montagnola.