Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere4 > Cosa succede sotto casa nostra > Oltre 70 le strade oggetto di interventi per attraversamenti e segnaletica in termoplastico da inizio 2021
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Sono 72 le strade in cui Global Service ha realizzato interventi per attraversamenti pedonali e fasce d’arresto in termoplastico dall’inizio di quest’anno a oggi.

Parliamo di un materiale più visibile rispetto alla normale vernice e quindi più efficace per mettere in sicurezza chi percorre queste strade. Questo tipo di interventi viene utilizzato sulla pavimentazione lapidea e in quegli attraversamenti, ove a causa del traffico, l’usura è maggiore. Per questo è stato impiegato in particolare nell’area ZTL del centro di Firenze, con interventi portati a termine in borgo Ognissanti, via della Mattonaia, via Ghibellina, via Maggio, via de’ Serragli, piazza Santa Croce, lungarno Guicciardini, solo per citarne alcuni. Tra gli interventi realizzati fuori dalla Ztl ci sono ad esempio quelli relativi a piazza Paolo Uccello, piazzale della Federiga, piazza Puccini, viale Machiavelli, via Baccio da Montelupo. A seguire: via del Proconsolo, via delle Casine, piazza Santissima Annunziata.

Il termoplastico utilizzato per la segnaletica stradale serve a garantire un più elevato livello di sicurezza per gli utenti sia di giorno che di notte. In virtù delle microsfere di vetro presenti sulla superficie e all'interno dello spessore di 3 millimetri, infatti, ha una visibilità ottimale durante il giorno e retroriflessione di notte e in condizioni di bagnato. Inoltre, ha una durabilità di circa 5-6 volte maggiore rispetto alla segnaletica orizzontale con vernice classica quindi adatto a zone di elevato traffico e soggette ad usura. Infine, consente l'apertura al traffico dopo alcuni minuti dall’avvenuta applicazione, appena il materiale si raffredda.