Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere 5 > PRIMO PIANO > PATTO FORMATIVO LOCALE- RINNOVATO IL PROTOCOLLO D' INTESA
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

 

 

E’ stato rinnovato il protocollo d’intesa tra il Comune di Firenze - Quartiere 5 - Direzione Istruzione e Associazioni di volontariato per la Costituzione del Patto Formativo Locale dal titolo Interventi volti all’inclusione sociale, culturale e scolastica di cittadini italiani e stranieri, minori ed adulti”.

Con l’opera del Laboratorio permanente per la pace e grazie all’ Associazione Il Colle della Parrocchia di San Francesco e Santa Chiara a Montughi, all’ Ente Ecclesiastico ADRA ITALIA Onlus, all’ S.M.S. Peretola, all’ S.M.S. Rifredi 1883, all’ Associazione Il Muretto all’ Associazione Nisaa Al Magrib - Cultura e Solidarietà, alla Casa della Cultura, al Circolo Ricreativo Culturale Brozzi, all’ Associazione Reach Italia Onlus, a For.Ed.A Toscana, all’ Associazione Progetto Cucciolo ETS, all’ Associazione Ulisse APS, al Comitato Territoriale Arci Firenze, all’ Associazione Piazza San Donato e all’ Associazione Ieri oggi e domani ONLUS.

 

Il protocollo, la cui nuova stesura è stata auspicata e sostenuta anche negli indirizzi programmatici 2021 è teso a realizzare una progettazione partecipata tra più soggetti, valorizzando le competenze, le risorse umane e materiali del volontariato e dell'associazionismo, come opportunità per ottimizzare le proposte educative, al fine di innalzare la qualità dell'offerta formativa indirizzata alle fasce di popolazione più deboli.

 

Il fine principale di questa collaborazione è quello di rispondere al bisogno primario della padronanza della lingua italiana, al disagio scolastico di studenti italiani e stranieri, alla valorizzazione delle varie culture, alla diffusione del libro e della lettura.

 

La promozione dell’ interculturalità, il superamento delle disuguaglianze dovute dalla non conoscenza della lingua e da situazioni di marginalità, l’ integrazione basata sulla convivenza di culture e tradizioni diverse che si mescolano, arricchendo i bambini e le loro famiglie sono valori fondamentali sui quali il Quartiere e l’Amministrazione vogliono investire e continuare a lavorare in modo sempre più capillare e diffuso nel territorio” (Eleonora Pellizzon – Presidente commissione servizi educativi e sport Q5).