Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere4 > Sport e movimento > Un murale dedicato a Davide Astori all'Isolotto
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Un murale di 240 metri quadrati dedicato alla memoria del capitano della Fiorentina Davide Astori sarà realizzato a maggio 2021 dall'artista siciliano Giulio Rosk al civico 166 di via Canova, all’Isolotto. Per sostenere la realizzazione del progetto, ideato dalla fondazione Cure2Children Onlus, in collaborazione con il Comune di Firenze e in partnership con Esselunga, è possibile partecipare al crowdfunding con una donazione sulla piattaforma GoFundMe (https://www.gofundme.com/f/muraleastori).

Il crowdfunding mira a raggiungere, e superare, la soglia di 30.000€. I fondi raccolti serviranno per la realizzazione dell’opera a cura di Giulio Rosk, già autore del murale dedicato a Falcone Borsellino a Palermo, realizzato insieme al collega Loste, e il murale di Paolo Villaggio a Genova. Al raggiungimento dell’obiettivo economico, ogni centesimo in più sarà destinato ai progetti di Cure2Children che, da oltre 12 anni, aiuta bambini con cancro o malattie ematologiche gravi in Paesi in via di sviluppo, ad accedere a cure locali affidabili e accessibili. L'opera dedicata ad Astori sarà grandiosa come grande è stato l’impegno umanitario del calciatore, che insieme alla compagna Francesca si era avvicinato spontaneamente alla Onlus fiorentina.
È possibile sostenere il progetto #unmuraleperDavideAstori attraverso la piattaforma GoFundMe, oppure effettuando direttamente un bonifico sul conto Chianti Banca intestato a Fondazione Cure2Children: IBAN: IT85L0867321400040000403828; causale: Murale Astori.
La fondazione Cure2Children Onlus lavora per portare la cura e la prevenzione direttamente in loco: per far sviluppare l’assistenza sanitaria nei Paesi emergenti investendo su progetti di formazione medica avanzata e ricerca appropriata al contesto che generi motivazione, attrazione professionale e competitività internazionale.