Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere4 > NOTIZIE DI PUBBLICA UTILITA' > Fiori a Fiorenza
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Firenze si tinge di viola per difendere le api e la biodiversità nel contesto urbano. Nelle rotonde (fra cui quella di viale Nenni) e sui balconi della città spunta la pianta di facelia, amica delle api, mentre al piazzale Michelangelo arriva l’installazione Bee the Change a forma di ape realizzata grazie al supporto di Aboca, visibile a fine aprile. È il pacchetto di iniziative per sensibilizzare sull’importanza del verde urbano e favorire un ambiente accogliente per le api lanciato dal Comune di Firenze, che dà il via pure al concorso Fiori a Fiorenza, per premiare il balcone più bello, organizzato con la Società Toscana di Orticultura e i cinque Quartieri e con il sostegno delle Farmacie Fiorentine Afam. In particolare, le Farmacie Comunali di Firenze distribuiranno ai cittadini i semi di facelia da piantare sui propri balconi, mentre la semina della pianta viola nelle rotonde e lungo gli argini dell’Arno sarà realizzata dalla direzione Ambiente. Infine, nei giardini di Villa Favard saranno installati due apiari a cura di Arpat.

Il concorso Fiori a Fiorenza si chiuderà il prossimo 7 giugno. Per partecipare è sufficiente inviare una foto del balcone fiorito, indicando la zona e il quartiere di riferimento. A valutare i balconi più belli saranno per il 60% una giuria tecnica e per il 40% una giuria popolare. La giuria tecnica sarà presieduta dal presidente della Società toscana di Orticultura Alberto Giuntoli. Saranno premiati i primi 10 classificati, due per quartiere. La premiazione si terrà il 21 giugno.
Le prime rotonde a tingersi di viola saranno: piazzale di Porta Romana (Q1), via del Gignoro (Q2), piazza Ravenna (Q3), viale Nenni (Q4, vedi foto), via Panciatichi (Q5) e le sponde dell’Arno. La realizzazione dell’installazione di fiori al piazzale Michelangelo, visibile dalla fine di aprile, è sostenuta grazie al contributo di Aboca e sarà accompagnata da una campagna di comunicazione sull’importanza delle api in città realizzata con Arpat, associazione degli apicoltori con sede a Firenze.
Tutte le informazioni per partecipare al concorso sono disponibili su www.societatoscanaorticultura.it e saranno diffuse anche tramite materiale informativo che sarà distribuito dalle Farmacie comunali della città insieme ai semi di facelia.
Info anche: https://ambiente.comune.fi.it/dalle-redazioni/al-la-seconda-edizione-del-concorso-fiori-fiorenza-e-il-lancio-del-progetto-di