Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere1 > Cosa succede sotto casa nostra > Il centro storico si veste di nuova luce
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

 

Si è accesa la nuova illuminazione pubblica nel centro storico di Firenze, in strade e piazze storiche tra cui via dei Calzaiuoli, via Tornabuoni e piazza Santa Maria Novella. Termina così il piano di installazione delle nuove 30.000 luci a led finanziato con i fondi comunitari PONmetro e con fondi del Comune di Firenze, messo a punto dalla Direzione Nuove Infrastrutture e da Silfi Spa: piano che non solo ha già portato in città maggiore sicurezza, una luce più nitida ed efficiente e che permetterà – a partire da quest’anno – di risparmiare sulla bolletta energetica 2 milioni di euro l’anno.
Dopo aver concluso le installazioni dei nuovi punti luce a led nei quartieri 2, 3, 4 e 5, con gli ultimi 310 nuovi apparecchi montati da Silfi Spa la nuova illuminazione a led - di grande eleganza ed elevata tecnologia - ha dato luce anche alle principali strade del centro storico fiorentino quali via dei Calzaiuoli, via degli Speziali, via degli Strozzi, piazza degli Strozzi, piazza degli Antinori, via Tornabuoni, piazza Santa Trinita, via Cavour e via Martelli, fino a piazza Santa Maria Maggiore e piazza dell’Unità Italiana.

Nella progettazione della nuova illuminazione, i corpi illuminanti sono stati studiati “ad hoc”, con una distribuzione della luce bianca calda molto uniforme e “morbida” sulle facciate dei prestigiosi palazzi che si trovano in queste strade, ottenuta attraverso la combinazione di ottiche di precisione e lieve satinatura del vetro. Dal punto di vista tecnologico, gli apparecchi che sono stati installati sono inoltre dotati di un sistema di controllo a distanza, che permetterà di modificare l’intensità dell’illuminazione attraverso una apposita programmazione delle scene, proprio come avviene per le più recenti illuminazioni dei monumenti, aumentando così per cittadini e turisti la sensazione di sicurezza e bellezza delle nuove strade illuminate a led.