Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere1 > Cosa succede sotto casa nostra > Nuova linea della Tramvia
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

 

Dopo una prima fase di saggi archeologici propedeutici effettuati nelle scorse settimane, inizieranno i lavori di Publiacqua per la realizzazione della nuova grande conduttura dell’acquedotto in viale Lavagnini, piazza della Libertà e viale Matteotti. La nuova conduttura rientra nel programma di lavori complementari alla realizzazione della linea tranviaria Fortezza-Libertà-San Marco (variante al centro storico) ma consentirà anche un rilevante ammodernamento della rete idrica cittadina.
Da lunedì 25 gennaio in orario notturno in programma le opere necessarie alla predisposizione del cantiere su viale Lavagnini con restringimenti di carreggiata. I lavori saranno divisi in due macrofasi che termineranno il 20 marzo.

EFFETTI SULLA MOBILITÀ:
Dal 30 gennaio, per la prima fase dei lavori che durerà circa 50 giorni, il cantiere si svilupperà sulla semicareggiata di viale Lavagnini lato Student Hotel occupando due corsie e lasciando una corsia per i veicoli diretti verso la Fortezza. Il controviale rimarrà a disposizione per pedoni e pista ciclabile. Tre le corsie di viale Lavagnini in direzione piazza della Libertà, quella centrale dedicata alla svolta su via Leone X che consente di riprendere via Lorenzo il Magnifico verso piazza della Libertà/Le Cure, oppure viale Milton per rientrare su viale Strozzi oppure di arrivare a Statuto dal ponte provvisorio. Due delle corsie di viale Lavagnini da piazza della Libertà a via Leone X saranno indirizzate verso quest’ultima strada e una potrà continuare verso viale Strozzi.
I veicoli provenienti da piazza della Libertà e diretti alla Fortezza avranno a disposizione anche viale Milton; per la direttrice verso piazza della Libertà resta invariata l’immissione in via Lorenzo Il Magnifico dal controviale lato sottopasso e quindi la possibilità di raggiungere piazza della Libertà e proseguire verso le Cure oppure verso piazzale Donatello attraverso via Pier Capponi.

Nella seconda fase, che durerà circa 40 giorni, il cantiere andrà a occupare due corsie della semicareggiata di viale Matteotti verso piazza della Libertà. Quattro le corsie a disposizione della viabilità: due verso piazza della Libertà e altrettante verso piazzale Donatello. Il controviale sarà chiuso in corrispondenza del cantiere ad eccezione di titolari di passi carrabili e mezzi di soccorso. I lavori in corrispondenza dell’incrocio con via Fra’ Bartolommeo saranno organizzati in modo tale prevedere chiusure parziali con transito sempre consentito.