Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere 5 > NOTIZIE DI PUBBLICA UTILITA' > Mercati - Riapertura dei banchi di generi vari
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Nel caso venissero riscontrate irregolarità, potranno venir presi provvedimenti che vanno dalla riduzione dei banchi fino alla sospensione delle attività di mercato o lo spostamento delle aree di vendita o la riduzione del numero delle aree di vendita, idonee ad assicurare il distanziamento sociale.

La riapertura dei banchi, disciplinata con ordinanza n. 233 del 18/5/20, prevede che la vendita debba essere esercitata solo sul fronte del banco inibendo sia il servizio che il passaggio dei clienti sui fronti laterali; deve essere mantenuto in tutte le attività il distanziamento interpersonale, con ampia disponibilità e accessibilità a sistemi per la disinfezione delle mani, in particolare accanto a tastiere, schermi touch e sistemi di pagamento.

Tutti gli operatori dovranno svolgere la propria attività rispettando scrupolosamente ubicazione e misure del posteggio assegnato; nell’ingresso e durante la permanenza all’interno del mercato, gli operatori ed i clienti dovranno rispettare la distanza minima interpersonale di 1 metro; gli operatori dovranno verificare il rispetto da parte dei clienti di tale distanza, attraverso anche gli opportuni diradamenti o spostamenti e segnalando eventuali assembramenti alla Polizia Municipale. Ciascun esercente è tenuto a segnalare, mediante apposizione di transenne, divisori, nastri distanziatori o strisce, la distanza da rispettare nella zona di vendita di pertinenza.

Gli operatori dovranno indossare le mascherine protettive; i clienti dovranno indossare le mascherine protettive negli ambienti chiusi e comunque in tutte le situazioni in cui non sia possibile garantire la distanza minima interpersonale di 1 metro.

Dovrà essere assicurata, da parte degli operatori, la disponibilità presso ogni banco di sistemi per la disinfezione delle mani; per la vendita di abbigliamento, dovranno essere messi a disposizione della clientela guanti monouso da utilizzare obbligatoriamente per scegliere in autonomia, toccandola, la merce; gli operatori dovranno, di regola, utilizzare guanti, salva la possibilità alternativa di igienizzarsi frequentemente le mani; i clienti dovranno utilizzare guanti "usa e getta" nelle attività di acquisto, particolarmente per l'acquisto di alimenti e bevande.

Gli operatori dovranno dare informazione ai clienti, mediante cartelli, sugli obblighi da osservare per garantire il distanziamento nel periodo di permanenza nell’area di pertinenza del proprio esercizio commerciale, nonché sulla disponibilità dei sistemi di igienizzazione delle mani e dei guanti protettivi. Inoltre, al fine di ridurre il rischio di contagio, è sospesa la vendita di capi d’abbigliamento usati
Per i mercati a vocazione prettamente turistica, ferma restando la possibilità di riapertura a partire da oggi, la Direzione Sviluppo economico, al fine di assicurare il rispetto delle misure di sicurezza anche nella prossima fase di auspicato graduale ritorno ad un normale flusso di clientela, valuterà progetti specifici che considerino l’intero raggruppamento, consentendo turnazioni di esercizio e deroghe alla merceologia di vendita, fatti salvi i requisiti sanitari collegati alla merceologia stessa.