Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere1 > Notizie dal territorio > Piazza Cestello: 'Non c'e' ancora nessun progetto del parcheggio interrato'
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

“Non c’è nessun progetto di un parcheggio sotterraneo in piazza Cestello. È una delle idee emerse nel corso di percorso di ascolto promosso dall’Amministrazione comunale insieme all’Università di Firenze e che insieme alle altre sarà inserita come ipotesi nelle linee guida per il concorso di progettazione che sarà bandito per la riqualificazione della piazza”, è quanto ribadisce l’assessore alla mobilità “Stiamo lavorando con l’Ordine degli Architetti alla stesura del bando del concorso di progettazione che ancora deve essere pubblicato. E chi parteciperà potrà valutare anche questo elemento nell’ambito di un progetto complessivo di riqualificazione della piazza. Ma allo stato attuale si tratta di una idea che potrà essere sviluppata dai progettisti”.

L’assessore interviene poi sulla polemica in merito al percorso di ascolto: “l’Amministrazione insieme all’Università ha fatto un lavoro serio per il recupero di una piazza storica proseguendo nella politica finalizzata al miglioramento del tessuto esistente e alla riqualificazione per avere una città più efficiente e moderna. Le riunioni non sono state gestite dall’Amministrazione ma dall’Università che ha registrato tutti gli incontri, le visite e sopralluoghi. Al termine è stato pubblicato un volume con tutti i riepiloghi e le linee guida che poi saranno la base del concorso progettazione. È stato un percorso lungo, documentato, a cui hanno partecipato numerosi residenti, operatori economici e rappresentanti delle realtà della zona e che si è concluso con un incontro di presentazione di tutto il lavoro”.

Ai comitati che con una lettera hanno chiesto un confronto pubblico, l’assessore risponde: “Siamo sempre aperti all’ascolto di tutte le posizioni purché siano motivate, non strumentali e di parte di chi dice sempre no a prescindere. Siamo per una giusta e corretta informazione e su questa base proseguiamo il nostro lavoro. Parlo di corretta informazione non a caso perché nella lettera vengono riportate affermazioni non rispondenti alla realtà e contraddittorie che poi sono state rilanciate da articoli su vari media locali”. “Nessuno – precisa l’assessore – mette in discussione la conoscenza dei luoghi da parte dei residenti, ma la millantata conoscenza di un progetto che oggi non esiste. La risposte sono state puntuali e argomentate come vorremmo ritrovare anche da parte di chi vuole essere interlocutore credibile per l’Amministrazione”. Sull’assemblea già promossa dai comitati e in cui sarebbe emersa la contrarietà dei residenti al parcheggio interrato in piazza Castello, l’assessore aggiunge: “Molte persone abitanti nella zona che hanno ritenuto inopportuno partecipare a una riunione che si preannunciava a senso unico, sono venuti a manifestarmi la volontà di lavorare su una ipotesi progettuale che preveda una soluzione per la sosta in Oltrano anche con parcheggi interrati”.