Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere1 > Cultura > NOTIZIE IN BREVE SETTEMBRE 2018
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

A FIRENZE UNA NUOVA PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA

Firenze ancora protagonista del grande cinema internazionale. Il film “Six Underground”, per la regia di Michael Bay, prevede infatti scene ambientate in location come Palazzo Vecchio, Uffizi, Accademia, Opera del Duomo e Basilica di San Lorenzo. La troupe impegnata per le riprese è composta da circa 450 persone che restano a Firenze per sei settimane tra riprese effettive e operazioni accessorie; molte realtà locali sono pertanto chiamate a collaborare con la produzione in veste di fornitori per tutte le varie esigenze così come sono impiegate giornalmente decine e decine di figure ausiliarie che devono coadiuvare la produzione nella gestione dei vari set.
Il grosso delle riprese si è concentrato nell’ultima decade di agosto per attutire al massimo l’impatto sulle attività cittadina; altri interventi sono in programma il 3 settembre e nel periodo 10-21 settembre. Per effettuare le riprese si rendono necessari provvedimenti di viabilità predisposti sulla base delle diverse esigenze della produzione. I provvedimenti, che spaziano dai divieti di sosta ai divieti di transito momentanei durante i ciak (deroga per mezzi di soccorso, polizia e veicoli dei titolari di passi carrabili), saranno annunciati direttamente in loco dalla produzione, con avvisi ‘porta a porta’, e attraverso comunicati periodici sulla rete civica del Comune.
Nell’ultima fase, a partire dal 10 settembre, le riprese toccheranno Uffizi, Santa Croce, piazza Santa Maria Novella, San Lorenzo, piazza Goldoni, San Niccolò, viale Poggi, via Tornabuoni, lungarni e Accademia.  


SCONTI NEGLI ALBERGHI PER BARDINI, BELVEDERE E MUSEO NOVECENTO

Sconti ‘culturali’ ai turisti che soggiornano nelle strutture alberghiere a Firenze e pagano la tassa di soggiorno: a loro è infatti riservato un voucher-coupon che permette di entrare a tariffa ridotta nei musei Bardini e Novecento e al Forte di Belvedere.
L’iniziativa rientra nell’ambito della campagna #EnjoyRespectFirenze, volta al rispetto di Firenze e alla promozione dell’educazione e del senso civico soprattutto tra i turisti.  Si tratta di un modo per delocalizzare i flussi turisti e valorizzare luoghi di cultura meno centrali e magari meno noti al grande pubblico. Lo scopo è quello di decongestionare il centro, offrendo ai turisti servizi sempre migliori. L’iniziativa sarà sperimentata fino a fine anno.

FIERA DEL LIBRO IN PIAZZA DEI CIOMPI

La giunta comunale ha varato un pacchetto di misure a favore delle librerie del territorio.  Prevista in particolare la promozione della partecipazione delle librerie indipendenti alle gare del Comune per gli acquisti delle proprie biblioteche.  Altre misure riguardano la possibilità di occupare il suolo pubblico all’esterno del negozio per esporre libri (come già accade per fiori e ortofrutta) e l’esenzione dal pagamento del suolo pubblico per le fiere promozionali e le manifestazioni straordinarie di libri, a partire dal prossimo esercizio finanziario. Ma la novità di maggior rilievo è quella relativa alla ‘Fiera promozionale delle librerie indipendenti’ che avrà luogo in piazza dei Ciompi  nelle giornate di sabato 15 settembre, 20 ottobre, 17 novembre e 15 dicembre.

INDIPENDENZA ANTIQUARIA

Indipendenza Antiquaria è una fiera promozionale specializzata nel settore dell’antiquariato, che si svolge a Firenze, organizzata da Confesercenti, la terza domenica e il sabato antecedente di ogni mese (esclusi Luglio e Agosto) da quasi 18 anni. Trova oggi una nuova collocazione in Piazza Indipendenza. La Fiera, nata all’interno dei giardini della Fortezza da Basso, a cui deve il suo nome originario (Fortezza Antiquaria), negli ultimi anni ha dovuto cambiare la sua collocazione a causa dei lavori per la realizzazione della Tramvia spostandosi all’interno dei giardini di Piazza Indipendenza. I 100 operatori specializzati del settore, che provengono da varie parti d’Italia, mettono a disposizione mobili, oggettistica, numismatica, filatelia, libri, stampe, dipinti, sculture, oggetti di modernariato, porcellane, pregiati accessori vintage e preziosi pezzi unici.

NELLA PALAZZINA DELL’INDIANO NASCE
IL NUOVO LABORATORIO ARTISTICO DI VIRGILIO SIENI


PIA  (Palazzina Indiano Arte) è il nome del  nuovo progetto curato dal centro nazionale di produzione diretto dal danzatore  e coreografo Virgilio Sieni. Ha inaugurato a fine giugno la
propria sede nella palazzina sul Mugnone nei pressi del Ponte all’Indiano e promuove una visione artistica dove il gesto si colloca come fondamentale snodo espressivo tra linguaggio verbale e linguaggio del corpo.
PIA si propone come un laboratorio permanente, una residenza per artisti, uno spazio creativo pronto ad accogliere ogni persona che voglia farne parte, per intessere nuovi e inaspettati legami.
“Parlare del gesto significa in primis elaborare una nuova postura dove l’individuo rinegozia il proprio abitare il mondo”.


INFO: www.palazzinaindianoarte.it   info@palazzinaindianoarte.it  tel. 055 2280525 




AGLI UFFIZI UNA SALA DEDICATA A LEONARDO

Dopo l’ambiente dedicato a Caravaggio e al Seicento il Museo degli Uffizi ha riorganizzato uno spazio specifico, la sala 35 al primo piano, per raccogliere in forma organica le tre opere di Leonardo da Vinci (L'Annunciazione, Il Battesimo di Cristo e L'Adorazione dei Magi). La nuova disposizione, che permette di accostare la produzione di Leonardo con l’adiacente sala di Raffaello e Michelangelo, presenta al centro  il cartone dell’Adorazione dei Magi, reduce dallo splendido intervento di  restauro a cura dell’Opificio delle Pietre Dure.  In precedenza  le opere erano esposte in sale diverse al primo piano della galleria.
L’iniziativa si inserisce nelle celebrazioni del quinto centenario della morte di Leonardo che culmineranno, a partire dal prossimo 29 ottobre, nell’esposizione del Codice Leicester di ritorno in Italia dopo 34 anni.

A SANTA MARIA NOVELLA IL CAPOLAVORO DI PLAUTILLA NELLI

La pittrice fiorentina rinascimentale Plautilla Nelli, a molti sconosciuta perché la storia dell’arte è stata per molto tempo oscurata da una cultura prettamente maschilista, è la prima e unica artista creatrice di un' Ultima Cena, il suo grande capolavoro che firmò con una richiesta: "Orate pro pictora", "pregate per la pittrice".
Per un completo recupero di  questa straordinaria opera  l’organizzazione americana  no-proft Advancing Women Artists Foundation (#AWA ) ha promosso il programma 'Adotta un Apostolo',  seconda tappa  di "TheFirstLast", un restauro di quattro anni in collaborazione con il Comune di Firenze. La campagna di raccolta fondi  online ha permesso di reperire 65.000 dollari, grazie ai contributi di 410 donatori da 19 paesi. L'adozione delle figure del dipinto, da parte di persone da tutto il mondo (10.000 dollari per ogni santo e 25.000 dollari per la figura del Cristo), catapulterà il progetto verso il completamento, rendendo possibile  l'esposizione dell'Ultima Cena nel Museo di Santa Maria Novella, a partire dall'ottobre 2019.