Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere2 > Editoriale > ASSEGNATI I PREMI VILLA ARRIVABENE 2017
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook


 




Il 4 gennaio il Consiglio di Quartiere 2 ha assegnato i premi annuali “Villa Arrivabene”, con l’intento di valorizzare e premiare le persone che sul territorio si sono distinte per meriti culturali, scientifici, artistici, sportivi ma anche per azioni particolarmente meritorie sul piano civico e sociale.
Per l’anno 2017 il premio è stato assegnato a Giancarlo Antognoni, club manager della Fiorentina, cresciuto sportivamente nel Q.2 assicurando una presenza costante  non solo a livello sportivo ma anche sul piano sociale. Un altro premio è stato conferito alla Fondazione Tommasino Bacciotti, nella persona di Barbara e Paolo Bacciotti che hanno sempre offerto un costante sostegno alle famiglie di bambini lungodegenti. Lo scorso anno la Fondazione ha collaborato col Q.2 per la raccolta di generi di conforto per le popolazioni terremotate del Centro Italia.
Il premio Villa Arrivabene è stato consegnato anche al poeta Dalmazio Masini per la sua instancabile attività culturale nel quartiere.
Un quarto premio è stato dato a Giampiero Gregori che ha lavorato nei corpi speciali della Digos entrando in Polizia dopo l'uccisione di Aldo Moro. E' stato capo scorta del giudice Antonino Caponnetto per numerosi anni per poi lavorare nei corpi speciali antiterrorismo. Una volta in pensione, con alcuni ex colleghi porta avanti, in collaborazione con l'associazione culturale TuttiperUNo, uno spettacolo dedicato alla vita del giudice Antonino Caponnetto. Attualmente è direttore sportivo della Sales, società sportiva locale.
I premi alla memoria sono stati consegnati ai familiari di Antonio Gioia, per anni maresciallo comandante della stazione Carabinieri del Campo di Marte, e ai familiari di Matteo Zatti, l'istruttore di nuoto morto lo scorso agosto nella piscina di Pontassieve.

Fonte foto Viola News