Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere 5 > NOTIZIE DI PUBBLICA UTILITA' > NOTIZIE DA APPUNTARE
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

 

PULIZIA STRADALE, TORNA LA RIMOZIONE FORZATA

 

A metà aprile torna la rimozione forzata dei veicoli in sosta vietata durante la pulizia strade diurna e notturna. Il provvedimento si è reso necessario in seguito alla massiccia presenza di veicoli in sosta che spesso vanifica  l’efficacia dell’intervento.

La SAS, su incarico di Quadrifoglio, ha già cominciato a sostituire i cartelli stradali con divieto di sosta a cadenza mensile per lavaggio e pulizia strade in orario notturno (dalle 0 alle 6). Nei nuovi cartelli sarà ben visibile l’immagine della rimozione forzata dei veicoli in sosta vietata durante l’intervento di pulizia (in realtà il nuovo codice della strada prevede che la rimozione possa essere effettuata anche se nel cartello non è riprodotto il simbolo del carro attrezzi).

Per agevolare la sosta sono state ridisegnate le ordinanze di spazzamento notturno spalmandole nell’arco dell’intero mese in modo che, quando cade il divieto di sosta mensile nel proprio settore, i cittadini residenti avranno assai meno difficoltà a parcheggiare nelle aree limitrofe (fino ad oggi i divieti mensili erano concentrati nelle notti della quarta settimana).

 

SPORTELLO GRATUITO DI INFORMAZIONE LEGALE

 

Uno sportello di orientamento e informazione legale al cittadino, completamente gratuito, per tutti i residenti di Firenze. E’ quello che aprirà a partire da giovedì 10 marzo presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (cubo 4) al Parterre, grazie alla collaborazione avviata fra Comune di Firenze e Ordine degli Avvocati di Firenze.
Con l’attivazione di questo nuovo servizio il Comune di Firenze ha voluto dare una risposta all’esigenza di informazione e orientamento legale emersa da parte dei cittadini, rilevata anche attraverso indagini di “customer satisfaction” (soddisfazione degli utenti) condotte presso gli Urp del Comune.
L’Ordine degli Avvocati metterà a disposizione propri professionisti  in qualità di volontari, ai quali i residenti potranno rivolgersi gratuitamente su argomenti e tematiche di varia natura:

tutela della persona (interdizione, inabilitazione, amministratore di sostegno);

eredità e successioni (questioni ereditarie, dichiarazioni di successioni, testamenti);

casa (contratti di compravendita, affitto, locazioni residenziali, esecuzioni e sfratti);

famiglia (separazioni e divorzi, accordi di convivenza, alimenti e mantenimento, adozione, tutela di soggetti deboli e di minori).

Il cittadino interessato in questa sede potrà attingere informazioni per accedere a strumenti alternativi alla normale prassi giudiziaria (mediazione per la soluzione di controversie, difesa d’ufficio, gratuito patrocinio, giudice di pace).
Il nuovo servizio sarà ospitato presso l’U.R.P. di piazza della Libertà-Parterre (cubo 4) per quattro giovedì di ogni mese dalle ore 14.30 alle 16.30. I colloqui con i professionisti saranno volti ad acquisire informazioni di carattere generale e non ad approfondimenti sul caso specifico.
Per usufruire del servizio occorrerà richiedere un appuntamento telefonando all’U.R.P. ai numeri

tel. 055.2769251-252-253-258 dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 13, e il giovedì pomeriggio, dalle 14.30 alle 17.30.

 

‘LAMIBICI’, UN PROGETTO PER CONTRASTARE

FURTI E RICETTAZIONI DI BICICLETTE

 

Il fenomeno dei furti è una delle cause che spingono molti cittadini ad abbandonare la bicicletta.  Per ovviare a questo è stato varato il progetto ‘Lamìbici’ che si inserisce a pieno titolo nell'azione avviata dall'Amministrazione comunale per promuovere l’uso della bicicletta. In questo senso l’etichettatura delle biciclette è uno strumento utile per rendere i mezzi riconoscibili e incentivare il cittadino a presentare denuncia in caso di furto scoraggiando così ladri e ricettatori.
In questo contesto si inserisce l’intesa tra Comune e  rivenditori con cui questi ultimi si impegnano ad adottare alcune iniziative virtuose, come la compilazione del “certificato di vendita” con l’obiettivo di ridurre il commercio di bici di dubbia provenienza. In cambio l’Amministrazione fornisce loro una vetrofania e una locandina da esporre nel negozio a dimostrazione dell’adesione al progetto.
L’accordo siglato impegna il Comune a mettere a disposizione dei cittadini un servizio di raccolta delle segnalazioni di mancato rinvenimento del mezzo (questo ovviamente non sostituisce la denuncia di furto alle autorità di pubblica sicurezza), con l’obiettivo di studiare il fenomeno, anche attraverso una mappatura delle zone più a rischio. Sarà istituita una  apposita squadra di vigili incaricati di indagare sul mercato delle bici rubate su internet e social network in modo da poter poi attivare interventi mirati sul territorio.
Da parte loro gli esercenti si impegnano, in caso di compravendita di biciclette usate,  ad archiviare il nominativo e il documento del venditore, a verificare tramite il Registro Italiano Bici che il numero di telaio non risulti tra quelli rubati, a rilasciare all’acquirente il certificato di vendita della bicicletta con descrizione e numero di riferimento del negoziante. Previsti impegni anche nei confronti del cliente, tra cui la consegna del numero di telaio della bicicletta venduta (importante  fare una foto al mezzo) e l’informazione sui sistemi di targatura esistenti.
L’Ufficio Città Sicura ha predisposto una brochure informativa e con la Polizia Municipale effettuerà alcune distribuzioni mirate nelle zone più frequentate dagli utenti delle due ruote (stazioni ferroviarie, scuole e poli universitari). Insieme alla guida per l’acquisto sicuro sarà applicata una “fascetta” riportante il logo del progetto "Lamìbici" alle biciclette in sosta nelle rastrelliere.

Nella fascetta sono riportate anche alcune informazioni sulle responsabilità connesse all’ acquisto di una bici rubata e l’indirizzo web del sito informativo www.poliziamunicipale.comune.fi/competenze/sicurezza.htlm 
Inoltre a breve saranno promosse iniziative per la promozione della targatura delle bici con Easy Tag, l’adesivo indelebile da attaccare alla bicicletta che, collegato al Registro italiano Bici, associa al proprietario il numero progressivo della “targa”, il numero di telaio e i dati identificativi del mezzo.

 

NUOVI  ORARI SAS AL PARTERRE

 

Sono in vigore  i nuovi orari degli uffici Sas al Parterre, in piazza della Libertà 12. L’Ufficio Rilascio Contrassegni, il Punto Sas Centro per il rilascio delle autorizzazioni Ztl-Zcs e Disabili presso il Cubo 8, è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 17:15 e il sabato dalle 8 alle 13.45. L’Ufficio Relazioni con il Pubblico-Infotramvia e Numero Verde Disabili, presso il Cubo 5, è a disposizione dell’utenza dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 17.30. A proposito di Numero Verde Disabili, la Sas ricorda che è possibile procedere alla richiesta di autorizzazione Ztl e Corsie riservate del Comune di Firenze, chiamando il numero verde 800.33.98.91, inoltrando una e-mail all’indirizzo upd@serviziallastrada.it o un fax al numero 055.4040253. In proposito consultare la sezione dedicata del sito www.serviziallastrada.it  sezione Servizi, pagina Ztl area pedonale e sosta, paragrafo Disabili.

 

Per ulteriori info: URP-Contact Center, tel. 055.40401, e-mail scrivi@serviziallastrada.it