Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere4 > Cosa succede sotto casa nostra > NOTIZIE DAL TERRITORIO SETTEMBRE 2015
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Interventi pubblici in corso

A settembre partono i lavori per la riqualificazione di una parte del viale dei Bambini (da piazza dei Tigli all'area giochi lato sinistro in direzione piazza Isolotto) che dureranno fino a dicembre. Provocheranno qualche disagio, e ce ne scusiamo, ma si tratta di un intervento atteso da tanto tempo. Verrà presto inaugurato, una volta ultimati i collaudi, il nuovo giardino di via del Sansovino, realizzato come onere di urbanizzazione dall’impresa che ha costruito i parcheggi interrati.  Viene così assicurato un nuovo spazio pubblico in una zona (quella compresa tra l’Arno e via Bronzino) che, a parte la Montagnola,  vanta solo un giardino che possa definirsi "urbano" (facilmente accessibile, recintato e sottoposto a apertura e chiusura) in via Annibal Caro.
Sono in atto anche diversi interventi per migliorare la sicurezza delle strade (apposizione di paletti e segnaletica), ultimi in ordine di tempo quelli effettuati agli incroci critici tra via Spadini e via Palazzo dei Diavoli, tra via Andreotti e via Sernesi e tra via Signorelli e via di San Bartolo a Cintoia.

Giardini di via del Caravaggio, chiesto l'ampliamento

Il Consiglio di Quartiere, nella seduta del 14 luglio, ha chiesto l’ampliamento dell’area verde e dello spazio ludico attrezzato di via del Caravaggio/via Pisana  con la  piantumazione  di nuovi alberi. La richiesta scaturisce dalla valutazione sul notevole numero di persone che frequenta la struttura (il bacino di utenza spazia da San Quirico al Ronco, fino a San Lorenzo a Greve). Senza contare la vicina presenza delle scuole del complesso Piero della Francesca che determina una consistente affluenza dei ragazzi in orario post-scolastico.

 

Nuova vita per le ‘pescaie’

Le traverse, a Firenze meglio note come ‘pescaie’, sono strutture realizzate per produrre forza motrice attraverso l’azione dell’acqua (in genere a supporto di mulini o di altri opifici) svolgendo così anche una importante funzione di regimazione. Ora le vecchie pescaie sull’Arno saranno riqualificate e riadattate per produrre energia elettrica.
Il progetto, lanciato nel 2008 attraverso un bando emanato dall'allora Provincia di Firenze, è rimasto  bloccato a lungo a causa di un ricorso. Ora il Consiglio di Stato ha dato ragione alla Città Metropolitana e le 'pescaie' dell'Arno potranno essere  trasformate in piccole centrali idroelettriche.
L'opera consentirà una riduzione di 45 mila tonnellate di CO2 all'anno, pari al 2% delle emissioni dell'intera Regione Toscana. Nel progetto è coinvolta anche la pescaia dell’Isolotto.

 

Colonnine di ricarica in manutenzione

Sono iniziati i lavori di riqualificazione delle colonnine per la ricarica dei mezzi elettrici. L'intervento prevede l'installazione di 147 colonnine di cui circa 80% in sostituzione delle attuali mentre per il restante 20% si tratta di nuove postazioni di ricarica. Tutte le colonnine saranno dotate di doppia presa di ricarica (per un totale di 294) di cui oltre il 40% delle prese consentiranno la ricarica veloce a 22 KW in una-due ore. In ogni caso è garantita la funzionalità di una serie di colonnine. Ecco le postazioni che restano in servizio nel Q.4: via Baccio Bandinelli (angolo piazza Paolo Uccello), piazza Pier Vettori (fronte numero civico 154/R), viale Aleardi (presso numero civico 41), via Madonna di Pagano.

 

Video interviste sul sito di ‘Reporter’

Sul sito web di ‘Reporter’ (http://www.ilreporter.it/video/visualizza/3127) videointervista on line con il presidente Q.4, Mirko Dormentoni, che ripercorre la vicenda dei lavori alla passerella dell’Isolotto e ribadisce, entrando nel merito delle problematiche relative all’accessibilità della struttura, che quella attuale è una soluzione transitoria. Il quartiere è impegnato ad accelerare i tempi per  attuare una completa ristrutturazione della passerella, un’opera che è già stata inserita nel piano triennale degli investimenti.  Il video documenta anche i passaggi delle varie tipologie di mezzi alle prese con i dissuasori.
Tutti i video sono disponibili  anche sul canale Youtube de ‘Il Reporter’.