Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere1 > Cultura > Alla Biblioteca delle Oblate arrivano gli Scrittori in Jazz
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Giovedì 15 ottobre ore 17.30 Sala conferenze.
Paolo Silvestri. La composizione musicale tra classica, jazz, cinema e teatro
Con Paolo Silvestri parleremo del mestiere del “compositore”e del suo ultimo lavoro “Anime verde speranza. Fuga di cuori e cervelli per grande orchestra” una suite in dieci episodi legati fra di loro senza interruzione, ognuno ispirato a un grande jazzista, da John Coltrane a Ornette Coleman, da Charles Mingus a Wayne Shorter, da Billy Strayhorn a Carla Bley, fino a Hermeto Pascoal e Duke Ellington. Ascolteremo inoltre alcune arie tratte dalla Norma di Bellini, confrontandole con il lavoro di rivisitazione in chiave strumentale realizzato da Paolo Silvestri.

Paolo Silvestri è compositore, arrangiatore, direttore d'orchestra e pianista. Ha realizzato numerosi progetti con orchestre sinfoniche, componendo e arrangiando musiche per musicisti come Enrico Rava, Gato Barbieri, Jimmy Cobb, Kenny Wheeler, John Taylor, Kenny Werner, Enrico Pieranunzi, Tony Scott, Javier Girotto, e con cantanti come Ivano Fossati, Sergio Cammariere, Gino Paoli, Ornella Vanoni, Peppe Servillo e Maria Pia De Vito.
Di recente ha realizzato gli arrangiamenti sinfonici di Concerto Azzurro di Stefano Bollani, in tour in tutto il mondo, ha formato una nuova orchestra con Fabrizio Bosso, per un lavoro su Dizzy Gillespie, dopo il successo del progetto su Duke Ellington. Da poco è uscito il disco Norma, liberamente tratto dal capolavoro di Bellini, realizzato con Paolo Fresu e l'Orchestra Jazz del Mediterraneo.
Compone musica per il teatro, per il cinema e per la televisione: ha collaborato tra gli altri con Claudio Bisio, Neri Marcorè, Sabina Guzzanti, Maurizio Crozza, Carla Signoris, Ugo Dighero, Marcello Cesena, Fabio De Luigi e Angela Finocchiaro.


Giovedì 12 novembre ore 17.30 Sala conferenze
Maurizio Franco. La storia del jazz
Il volume “La storia del Jazz”, con prefazione di Pupi Avati, racconta oltre un secolo di musica, dalle "radici" fino alla contemporaneità, attraverso personaggi, stili, tecnologie. La novità di questo lavoro sta nell'affiancare nella trattazione in modo organico Stati Uniti, Europa e Italia, mostrando in parallelo come il linguaggio jazzistico - nato in Nordamerica - si sia radicato e modificato sulle due sponde dell'Atlantico. Lo spazio per le vicende europee ed italiane è, infatti, presente in modo caratterizzante, con una sezione interamente dedicata alle scene del jazz continentale, dalla Scandinavia al Mediterraneo.
Altra novità è il taglio divulgativo della narrazione, rivolta a lettori interessati sì alla musica ma non necessariamente specialisti. Informazione, analisi, riferimenti storico-sociali, tendenze sono infatti proposti in capitoli godibili sia da neofiti sia da appassionati. L'opera è costituita da undici sezioni corredate di box di approfondimento (fra cui schede tecniche sul linguaggio musicale), discografia (oltre 250 album consigliati) e cronologia. Uno testo rivolto a chi si avvicina per la prima volta al Jazz, come a chi già lo conosce e lo ama.
Oltre a Maurizio Franco, musicologo e docente ai Civici Corsi di Jazz di Milano e nei conservatori di Parma e Como, sono autori del volume Luigi Onori critico musicale, collaboratore de "il Manifesto", che insegna al conservatorio di Frosinone e al Saint Louis College of Music di Roma e Riccardo Brazzale, musicista, docente, promoter e direttore della Lydian Sound Orchestra e di "Vicenza Jazz".


Giovedì 10 dicembre ore 17.30 Sala conferenze
Francesco Martinelli. I grandi musicisti della storai dl jazz europeo
Francesco Martinelli è impegnato fino dagli anni ‘70 nella diffusione della cultura jazzistica in Italia come organizzatore di concerti, giornalista, saggista e traduttore. Ha pubblicato diversi libri sul jazz e sui suoi principali interpreti internazionali e di recente è stato il curatore del volume The History of European Jazz – The music, musicians and audience in context, a conclusione di un vasto progetto internazionale promosso da European Jazz Network.
Con Francesco Martinelli parleremo di alcuni dei grandi protagonisti della storia del jazz in Italia e in Europa, e in particolare di una figura di spicco della musica jazz mondiale come Dexter Gordon, di cui è uscito di recente un libro, tradotto dallo stesso Martinelli

“Scrittori in Jazz” è un progetto originale di Music Pool, ideato e condotto da Alessandra Cafiero. La rassegna 2020 è in collaborazione con la Biblioteca della Oblate.

La partecipazione è gratuita su prenotazione. Per informazioni e prenotazioni telefonare al numero 055 261 6523.
Per permettere le operazioni di registrazione all'iniziativa si richiede di arrivare 30 minuti prima dell'inizio dell'evento. Per accedere alla biblioteca è necessario utilizzare la mascherina protettiva che copra naso e bocca e dopo aver disinfettato le mani con soluzioni idroalcoliche. La mascherina andrà indossata per tutta la durata dell'iniziativa.