Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Biblioteche Comunali Fiorentine > Consigli di lettura > Di nuvola in nuvola - undicesima e ultima puntata
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook
 

 

 


Nero color china

Nell’ultimo appuntamento di questa rubrica vogliamo regalarvi un’istantanea che fotografa la collaborazione tra una famosa scrittrice di noir e uno fra gli autori di fumetti francesi più affascinanti per il suo approccio olistico alla creazione grafica. Si tratta di Fred Vargas, di Edmond Baudoin e del romanzo a fumetti "I quattri fiumi" (Einaudi 2010) che racconta in immagini un caso inedito dell'amato commissario Adamsberg. Il “passo a due” che regola il racconto tra parole e immagini trova un accento nell’approccio complesso alla creazione di Baudoin, per il quale il tratto del pennello non è che l’espressione di una danza – restando nella metafora – che a sua volta racconta una musica. Quindi parole, pennello, movimento corporeo e immaterialità della musica. Ingredienti complessi che, all’inverso, vengono consacrati dall’utilizzo esclusivo di un unico colore e di un’unica tecnica, la china nera. Vi lasciamo con un bellissimo video intitolato “Traits noirs” , tratti neri, dove apprezzare, anche senza conoscere la lingua, la fisicità della creazione, la stessa che -  così ci piace immaginare – abbia guidato la danza tra il racconto noir della Vargas e la china di Baudoin.

Ci lasciamo così, dandoci appuntamento davanti agli scaffali delle Sezioni fumetto delle Biblioteche comunali fiorentine, nuovamente rassicurati dall’esperienza che solamente le mani trasmettono attraverso lo spessore della carta, l’untuosità dei pastelli, il tratto nero delle chine quando si scrive la parola “fine”.