Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere 5 > PROGETTO BRIDGES 2020 > Bridges, nelle voci di partecipanti e volontari del progetto
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Inizialmente, ognuno di noi, ogni associazione, lavorava nel Quartiere ma un po’ divisa. Adesso, la comunità sta lavorando insieme, coopera. Adesso ascoltiamo di più, ci arricchiamo l'uno dell'altro con le iniziative, con le proposte”.
E’ nel racconto di Patricia, dell’associazione “Colombia ES”, la sintesi dell’efficacia del progetto europeo Bridges che nato con l’obiettivo di combattere la xenofobia e le barriere culturali, non si ferma nemmeno in epoca di isolamento forzato, ma trova nuove forme di interazione per continuare a promuovere la reale coesione sociale tra le varie anime del Quartiere 5.
 
Il progetto, coordinato dall’Associazione Italiana Cultura Sport, ha infatti già coinvolto nel Quartiere oltre sessanta associazioni italiane e straniere, e in queste settimane le esperienze di partecipazione al progetto di tanti volontari e costruttori degli eventi, sono state raccontate sulla pagina Facebook @Bridges-progetto-europeo-aics-accoglienza-solidale-Firenze.
 

Sono già sei le interviste pubblicate e altrettante saranno quelle postate nei prossimi giorni nell’intento di continuare non solo a raccontare volti e storie dei membri delle associazioni e volontari partecipanti al progetto, ma anche di mostrare come BRIDGES abbia portato delle ricadute all’interno della comunità, tra le quali emergono la valorizzazione della diversità come risorsa e la scoperta di interazioni nuove tra le associazioni del territorio, che stanno lavorando insieme per il perseguimento di un obiettivo comune ben chiaro: quello della promozione della coesione.
 
E se momenti di condivisione fisica torneranno (tornando a fare “girotondo intorno al mondo”, come ben descritto da Annalisa, dell’associazione “Insieme per Brozzi - Gruppo 334”), proseguono le condivisioni social sulla pagina Fb del progetto anche attraverso la pubblicazione di contenuti condivisi dalle associazioni partner del progetto.
Per rimanere aggiornati, like alla pagina @Bridges-progetto-europeo-aics-accoglienza-solidale-Firenze.