Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Biblioteche Comunali Fiorentine > Biblioteche Junior (0-14 anni) > I Nonni Leggendari di BibliotecaNova Isolotto
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook
 

 

 

Eccoli allora alle prese con la scrittura per mandare un messaggio di affettuosa vicinanza ai loro piccoli ascoltatori: storie brevi e filastrocche inventate, di alcuni grandi poeti per l'infanzia o ispirate ai ricordi per narrare questo difficile momento ed attenuare la paura con la fantasia e la creatività.

La nonna Maria Pia dedica questa favola ai bambini della Scuola Matilde di Canossa
"Ciao a tutti bambini, i "Nonni Leggendari" non si fermano!! Anche se lo spiritello malefico di nome Corona Virus ci tiene lontani, noi siamo qui per raccontare. Io vi vedo pronti ad ascoltare la storia e vi immagino seduti, nella vostra stanza verde, su quel bel tappeto, tutti in circolo, attenti...anche i più chiacchierini stanno in silenzio, curiosissimi di vedere quali libri ho portato dentro La mia "magica" borsa di stoffa. Allora tutti pronti?
Oggi vi racconto una storia breve, il suo autore, che quest'anno compirebbe 100 anni, si chiama Gianni Rodari e ha scritto tanti libri, favole e filastrocche allegre, un po'strane e un po'matte.....ma tanto divertenti! Ascoltate......"

La Febbre Mangina
Quando la bambina è malata anche le sue bambole devono ammalarsi per farle compagnia, il nonno le visita, prescrive le medicine e fa loro molte iniezioni con la punta di una matita. "Questo bambino è malato, dottore" "Vediamo un po'. Eh sì, già, mi pare che abbia una bella brontolite. "È grave?" " Gravissimo! Gli dia da bere questo sciroppo di matita blu e gli faccia dei massaggi con la carta di una caramella alla fragola. " " E quest'altro bambino non le pare malaticcio? " " Malatissimo!, si vede senza canocchiale. "" E che cos'ha? " " Un po' di raffreddore, un po' di raffreddino e due etti di fragolite acuta". "Mamma mia!! Morirà?" " Non c'è pericolo. Gli dia queste pastiglie di stupidina sciolte in un bicchiere di acqua sporca, però prenda un bicchiere di acqua verde perché i bicchieri rossi gli farebbero venire mal di denti".
Una mattina la bambina si sveglia guarita, il dottore le dice che può alzarsi ma il nonno vuole visitarla personalmente, mentre la mamma prepara i vestiti. "Sentiamo un po'....dica trentatré.....dica perepepe '.....provi a cantare.....tutto a posto: una magnifica febbre mangina!!!!