Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere 5 > PROGETTO BRIDGES 2020 > A Carnevale con Bridges i bambini diventano " VIAGGIATORI DEL MONDO"
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Conoscere le altre culture attraverso i loro giochi tipici e tradizionali, “viaggiando” tra i continenti attraverso un passaporto speciale e un percorso di giochi capace di creare nuove amicizie tra i bambini. Il tutto, condito da divertimento e curiosità: ricetta speciale per la vera coesione sociale.
 
Ecco il segreto del successo della festa “Giochi di Carnevale da tutto mondo” che, sabato 22 febbraio, ha animato piazza Dalmazia nel quartiere 5. La festa – alla quale hanno partecipato oltre 400 persone, metà delle quali straniere – era il terzo degli eventi proposti dall’Associazione italiana cultura sport (www.aics.it)
nell’ambito del progetto europeo Bridges,  che si pone la sfida di combattere la xenofobia, le barriere culturali e le divisioni sociali promuovendo la coesione della comunità.
La festa, costruita grazie alla collaborazione con una ventina di associazioni del territorio, era rivolta ai bambini e alle loro famiglie: i volontari e gli operatori, dopo aver registrato la provenienza di ognuno, hanno accolto i piccoli ospiti in un percorso di gioco tra i cinque stand che rappresentavano i vari continenti. Ogni bimbo era stato munito di un passaporto speciale, rappresentante la mappa del mondo. Per ogni continente esplorato i bimbi ricevevano un timbro BRIDGES e al termine del giro del mondo, ricevevano l'attestato di "Viaggiatore del Mondo" e in premio, lo yo-yo BRIDGES.
Durante il “viaggio”, Daniel il Trampoliere ha consegnato palloncini e scelto i fortunati che hanno avuto l'occasione di colpire le “pentolacce”, gioco conosciuto in tutto il mondo.
 
Alla giornata, oltre ai volontari e agli operatori di progetto, hanno preso parte anche Cristiano Balli, presidente del Quartiere 5 di Firenze, i consiglieri Eleonora Pellizzon (presidente della Commissione Servizi Educativi e Sport), Fabrizio Tucci (presidente della commissione Welfare) ed Edoardo Trallori.
 
Una ventina, come detto, le associazioni “costruttrici” dell’evento, insieme ad AiCS: Associazione Culturale "Viva il Perù", Confederazione Regionale della Comunità Filippina in Toscana, Libera Associazione dello Sri Lanka in Toscana, Colombia ES, SMS Rifredi, Gruppo 334 - Insieme per Brozzi, Laboratorio Permanente per la Pace di Rifredi, SMS Peretola, Associazione Piazza San Donato, Il Colle, Gonzaga University in Florence, Associazione Con lo Sguardo di Filippo, Il Tabernacolo, Associazione Zero-Zero Firenze 5 Onlus, Rete di Solidarietà Q5, Comitato Genitori I.C. Guicciardini, Centro per l'Età Libera via Bini e Daniel Il Trampoliere della Sierra Leone.
Per rimanere aggiornati sulle attività del progetto sul territorio, like alla pagina Facebook @Bridges-Progetto-Europeo-AICS-Accoglienza-Solidale-Firenze.

Per ulteriori informazioni, bridgesITA@aics.it.