Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere1 > Primo Piano > Si scrive Marzo, si legge Donna
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Tanti appuntamenti ad ingresso libero con proposte di lettura, materiale disponibile per il prestito e la consultazione e segnalibri dedicati, ma non solo, anche eventi teatrali. Un programma per riflettere sulla condizione delle donne di ieri e di oggi, sul ruolo femminile nella storia, nell’arte, nella letteratura e nella scienza.

Biblioteca delle Oblate

16  marzo, ore 10.30, Giornate di medicina psicosomatica v edizione. Il dolore della separazione

21  marzo, ore 17.30 "Carla Lonzi. Una pratica politica radicale", a cura  di Annarosa Buttarelli, filosofa.


23 marzo,  ore 17.30, Educazione alimentare e fiori di Bach

 

26  marzo, ore 17, presentazione del libro "Il lavoro delle donne nell’Italia contemporanea" di Alessandra Pescarolo. A cura della Società Italiana delle Storiche.

30  marzo,  ore 17,  Chiedimi se sono bella: confronto con lo specchio. Primo appuntamento del ciclo di incontri “La bellezza e i suoi simboli”. Coordina Anita Tosi teologa.

Per tutto il mese di marzo la Biblioteca delle Oblate propone una bibliografia tematica e l'esposizione di libri “Donne e bibliotecarie”

 

Biblioteca Palagio di Parte Guelfa

Cinque diversi segnalibri dedicati a figure di donne, in distribuzione con i libri presi in prestito:  Alexandra David-Néel, Cinzia Ghigliano, Ipazia, Gina Lagorio, Wislawa Szymborska.

Nel Distributore di libere poesie la biblioteca propone Amelia Rosselli.

 

Biblioteca Pietro Thouar

 C'era una volta... o è sempre l'8 marzo?

 Una bibliografia con proposte di lettura dedicata a storie di donne e sulle donne raccontate (anche) agli uomini. I libri sono disponibili per il prestito a partire da lunedì 2 marzo.