Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere 5 > COSA SUCCEDE SOTTO CASA NOSTRA > Nuova Caserma del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Toscana
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

La cerimonia di inaugurazione si è svolta la mattina di mercoledì 11 dicembre e la nuova sede, come la precedente, è intitolata ad Emanuele Petri, il Sovrintendente Capo della Polizia di Stato - Medaglia d’Oro al valor civile, vittima del terrorismo - che perse la vita in servizio il 2 marzo 2003 a bordo di un treno in provincia di Arezzo: durante un controllo documentale dei brigatisti in clandestinità Nadia Desdemona Lioce e Mario Galesi, questi ultimi, temendo di essere scoperti, impugnarono le armi e aprirono il fuoco, colpendo a morte il Sovrintendente. Il sacrificio di Petri ha segnato la storia del Paese, consentendo di smantellare le Nuove Brigate Rosse nonché di assicurare alla giustizia i responsabili degli omicidi del giuslavorista Marco Biagi e del Professore Massimo d’Antona. Alla cerimonia inaugurale hanno preso parte il Capo della Polizia - Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Prefetto Franco Gabrielli, il Direttore Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato Armando Forgione, il Prefetto di Firenze Laura Lega, il Questore di Firenze Armando Nanei ed alla presenza del Presidente della Corte d’Appello di Firenze Margherita Cassano e di altre Autorità locali, insieme alla vedova ed al fratello del Sovrintendente Petri.