Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere 5 > NOTIZIE DAL TERRITORIO > COSA SUCCEDE SOTTO CASA NOSTRA
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

 

 

PONTE DEL BARCO: INIZIATA IL 1° AGOSTO LA NUOVA FASE DEI LAVORI

 

Vanno avanti i lavori per il nuovo Ponte del Barco. L’opera, prevista nell’ambito dei lavori di adeguamento idraulico del Mugnone legati al Nodo di Firenze dell’Alta velocità e realizzato da RFI e Italferr, va a sostituire il precedente ponte demolito per ragioni di sicurezza idraulico e rimossa la struttura provvisoria.
Dal punto di vista della viabilità saranno istituiti divieti di transito in via del Barco, viale del Pegaso (da viale dell’Aeronautica a via del Barco) e via dei Vespucci (da via del Barco a via Pistoiese) con deroghe per fronisti e mezzi di soccorso. Predisposta una viabilità alternativa in caso di emergenze.
Per quanto riguarda la viabilità alternativa, i veicoli provenienti da via Baracca e diretti verso viale del Pegaso dovranno utilizzare l’itinerario via Baracca-piazza Puccini-via delle Cascine-piazza delle Cascine-viale dell’Aeronautica-viale del Pegaso. I mezzi provenienti da piazzale delle Cascine e diretti in via del Barco/via dei Vespucci invece il percorso via delle Cascine-via del Ponte alle Mosse-via Veracini-via Toselli-via Boccherini-piazza Puccini-via Baracca-via Baracchini-via Montegrappa-via Baracca-via del Barco.

 

foto tratta da 055

 

SCUOLE: LAVORI ESTIVI PER 15 MILIONI DI EURO

 

100 plessi cittadini sono stati coinvolti in lavori di manutenzione e migliorie Fra le strutture interessate del nostro quartiere  c’è l’asilo nido Madama Dorè di via Fanfani.
In questo nido i lavori sono iniziati appena chiuso l’anno scolastico e si concluderanno i primi giorni di ottobre senza interferire con la normale ripresa delle lezioni. Con una spesa di 165mila euro il nido sarà dotato di un cappotto esterno per tutta la struttura, che vedrà anche la completa sostituzione dei vecchi infissi con nuovi a taglio termico mentre nella parte esterna dell’edificio è previsto un rivestimento in cartongesso e la tinteggiatura della pareti interne .
Importanti anche gli interventi alla scuola primaria Duca D’Aosta di piazza I Maggio, dove il Comune ha investito quasi 300mila euro per nuovi servizi igienici al primo piano e per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Sono in fase di restauro le finestre in legno mentre saranno sostituiti gli infissi in metallo con altri maggiormente protetti dall’irraggiamento solare mediante sistemi di ombreggiamento. Inoltre sarà realizzato un cappotto sulla parete esterna e saranno tinteggiate le aule al fine di rendere la scuola più ospitale e interamente rinnovata.

 

IMPORTANTI LAVORI ALLE CASE POPOLARI DI VIA NAVE DI BROZZI ALLE PIAGGE

 

L’intervento via Nave di Brozzi, dell’importo complessivo di oltre 550mila euro, rientra in un più ampio programma di lavori di efficientamento energetico delle case popolari, che prevede la realizzazione ex novo di un termo cappotto di spessore dai 15 a 20 centimetri. In alcuni edifici si è provveduto anche alla sostituzione delle coperture contenenti cemento amianto con nuovi tetti coibentati e alla realizzazione di impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica. e in alcuni condomini di via Canova, di totale proprietà del Comune.
Sia il programma delle nuove costruzioni che quello della riqualificazione energetica dei fabbricati erp esistenti continuerà anche nei prossimi anni con l’obiettivo di avere un patrimonio di edilizia residenziale pubblica ben conservato ed efficiente.

 

ESTENSIONE DELL’AREA A SOSTA CONTROLLATA ZCS 5
 

 

La nuova disciplina è attiva dal 5 giugno scorso. Le strade incluse sono le seguenti:
via dell’Olmatello, via Salvador Allende, via Mario Fabiani, via Felice Matteucci, via Giulio Martinez, piazza Artom, via dell’Accademia del Cimento, via Almerigo da Schio, viale Guidoni (controviale) nel tratto da via Almerigo da Schio a via dell’Olmatello
I domiciliati in queste vie dovranno richiedere l’idoneo contrassegno al punto Sas centro del Cubo 8 del Parterre (piazza della Libertà) muniti di documento di identità e libretto di circolazione e, a seconda dei casi, della documentazione indicata nel disciplinare tecnico ZCS.
I residenti del Quartiere 5 potranno parcheggiare i propri veicoli gratuitamente, esponendo la fotocopia del libretto di circolazione sul cruscotto del veicolo e avendo cura di rendere non visibili i dati anagrafici per motivi di privacy e il civico di residenza. Dovranno inoltre essere ben visibili la strada e la targa del veicolo.
Parcheggio dei residenti: negli spazi riservati ai residenti di tutta la ZCS 5, in orario 0-24, nei giorni feriali e festivi; tali spazi sono contraddistinti da segnaletica orizzontale bianca e identificati da idonei cartelli; negli spazi di tipo promiscuo della ZCS 5, in orario 8-20, nei giorni feriali; tali spazi sono contraddistinti da segnaletica orizzontale blu e identificati da idonei cartelli. La sosta in orario 20-8 dei giorni feriali e in orario 0-24 dei giorni festivi è libera. I residenti del quartiere 5 potranno inoltre sostare gratuitamente negli spazi a rotazione della ZCS 5 soltanto in orario 8-9 e 18-20 dei giorni feriali. In tali spazi la sosta in orario 20-8 dei giorni feriali e in orario 0-24 dei giorni festivi è libera, mentre in orario 9-18 dei giorni feriali è a pagamento. Tali parcheggi sono contraddistinti da segnaletica orizzontale blu e identificati da idonei cartelli. Le modalità per il parcheggio nella ZCS per tutte le categorie (domiciliati, lavoratori, etc) sono le stesse di quelle già in uso nelle aree a sosta controllata già attive e sono visionabili anche sul sito di Servizi alla Strada www.serviziallastrada.it così come le tariffe: sosta a rotazione 1 euro la prima ora, frazionabile mentre sosta promiscua 1 euro/h, frazionabile.

 

 VILLA MEDICEA DI CAREGGI

 

La  Giunta regionale ha approvato l'atto integrativo dell'accordo di programma per il progetto "Il Rinascimento in Toscana, ville e giardini medicei" sottoscritto nel settembre scorso da Regione Toscana, Galleria degli Uffizi di Firenze, Polo museale della Toscana e Comune di Seravezza con l’obiettivo di migliorare la fruizione del patrimonio culturale rinascimentale.
L’atto approvato permette di finanziare il secondo lotto dell'intervento di recupero della villa medicea di Careggi, che prevede il restauro degli interni e opere impiantistiche, per il quale viene stanziato un contributo di oltre 4 milioni di euro, ad integrazione del finanziamento di oltre 1 milione 400 mila euro già concesso per il primo lotto che ha riguardato il recupero del tetto e delle facciate.  Il costo totale complessivo dell'intervento sulla villa ammonta a poco meno di 8 milioni di euro, dei quali il 30 per cento finanziati con fondi regionali e il restante 70 per cento da fondi europei.

 

SPECIALI BATBOX ANTIZANZARE INSTALLATE SUL MUGNONE

Prende il via, con l’installazione delle prime casette rifugio per i pipistrelli, il progetto “Bat Box sul Mugnone” finanziato e promosso dal Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno in collaborazione con il Museo di Storia Naturale dell’Università degli Studi di Firenze.
Sappiamo ormai che la più efficace lotta alle zanzare deve cominciare dai cosiddetti “focolai larvali”, dove centinaia di uova e larve sono concentrate in piccoli volumi d’acqua facilmente controllabili (tombini, caditoie stradali, piccole vasche, bidoni usati per la raccolta delle acque, sottovasi, etc.) mentre è una sfida ormai quasi persa il contrasto agli esemplari adulti. In ogni caso favorire la presenza dei pipistrelli anche in ambito urbano, dove anche a causa della sempre minore presenza di rifugi rischiano di essere anno dopo anno sempre meno numerosi, può infatti contribuire notevolmente alla riduzione delle zanzare: le specie più comuni in ambiti urbani sono capaci infatti di nutrirsi di un buon numero di zanzare, fino a quasi un migliaio per ogni pipistrello ogni notte.