Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere 5 > NOTIZIE DAL TERRITORIO > GIOVANI VIGILI A CONTATTO CON IL TERRITORIO
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

 

Francesca, Lorenzo, Ginevra e Lorenzo sono quattro degli 8 nuovi giovanissimi agenti della polizia municipale entrati in servizio il 15 marzo scorso per il progetto “Periferie vivibili” del comune di Firenze, assunti con il contributo di Toscana Aeroporti Spa.
Dallo sguardo acqua e sapone traspare la naturalezza di questi ragazzi ai quali non mancano per questo motivazione, determinazione e consapevolezza della divisa che indossano.
Il gruppo è eterogeneo e affiatato: chi è laureato, chi ha altre esperienze lavorative alle spalle, chi è più espansivo e disinvolto, chi è più riservato, chi è più osservatore, tutti mettono in campo grinta e disponibilità, aiutandosi gli uni con gli altri e imparando dalle nuove situazioni.
Impegnati nel Quartiere 5 con la presenza fisica nelle zone adiacenti all’Aeroporto Vespucci e i rioni circostanti di Peretola-Brozzi-Quaracchi, prestano il loro contributo segnalando ai soggetti competenti le problematiche che incontrano nel loro percorso quotidiano (buche per terra, rifiuti ingombranti abbandonati), ascoltando i cittadini che espongono le loro necessità fornendo informazioni e orientamento (specialmente ai turisti all’uscita dall’aeroporto) su parcheggi, autonoleggio e tramvia.
Facilmente riconoscibili dalla classica divisa, i ragazzi possono suscitare tenerezza a primo impatto, ma non per questo risultano impreparati o insensibili alle richieste che giungono dagli abitanti della zona.
Infatti, ciò che ha spinto questi giovani a svolgere un ruolo pubblico di rilievo come quello del vigile, è la coscienza di essere prima di tutto dei cittadini e perciò, come rappresentanti dell’amministrazione comunale, desiderano dimostrarsi comprensivi e vicini a negozianti, lavoratori, residenti attraverso il dialogo e il confronto.
Una fra le tante dimostrazioni è data dalla testimonianza di una barista che grazie ai solleciti dei vigili ha visto rapidamente riparata la caditoia che aveva causato disagi e problemi ai passanti davanti al suo locale.
In un’ottica di prossimità e di collaborazione, la finalità del progetto è proprio questa: favorire la convivenza civile tenendo insieme la comunità e facendole sentire la vicinanza delle istituzioni.