Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere1 > Agenda > ACCADE NEL QUARTIERE
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Spettacoli itineranti nei giardini di Oltrarno

La Compagnia teatrale Cantiere Obraz organizza una serie di spettacoli itineranti ispirati ad “Alice nel paese delle meraviglie”, il noto capolavoro di Lewis Carroll. Completamente gratuite le  rappresentazioni si svolgeranno il 29 e 30 giugno, dalle 18 alle 21, e faranno loro da cornice i più significativi e bei giardini dell’Oltrarno, tra cui i Nidiaci, Piazza di Cestello, il Torrino Santa Rosa, il giardino Corsi, il cortile degli Artigianelli, le Scuderie Reali.
Per un itinerario dettagliato degli spettacoli consultare il sito www.cantiereobraz.it


Due giorni di confronto sull’agricoltura di prossimità

A Firenze due anni fa è nata Semele, la prima CSA della Toscana. CSA è acronimo per Community Supported Agricolture, una forma di accordo tra consumatori e produttori che si uniscono a sostegno di un’agricoltura di prossimità e di qualità nel comune interesse di salvaguardare la salute dei consumatori e di garantire un’equa distribuzione del valore economico riconosciuto alla produzione agricola. L’8 e 9 giugno Semele organizza, presso la sala Ex Leopoldine di piazza Tasso, un evento improntato al confronto e allo scambio di esperienze con aziende agricole e cooperative già attive sul territorio o in fase di costituzione.

Laboratorio teatrale: le storie di San Frediano sulle tracce di Pratolini

L’Associazione dei Desideri, in collaborazione con il Comune di Firenze e il Q.1, propone il laboratorio di storytelling “Io voglio raccontare una storia: Le Ragazze di San Frediano live”. L’evento rappresenta un’opportunità per diventare attori del proprio quartiere, interpretando alcuni personaggi dell’omonimo romanzo di Vasco Pratolini. Tutto scaturisce da un laboratorio, coordinato da Iacopo Braca, dedicato ai giovani under 35 e completamente gratuito.  Il percorso è iniziato il 21 maggio ma ci si può ancora iscrivere il 4 giugno alle ore 21 presso l’ex Convento delle Leopoldine in piazza Tasso 7. Le lezioni si terranno i giorni 11, 25 giugno e 2, 3, 9, 10, 16 e 17 luglio. Lo spettacolo andrà in scena in occasione dell’Estate Fiorentina il 23, 24 e 25 luglio.

Estate in compagnia al prato del Quercione

Il Centro Sociale Anziani “Il Grillo Parlante” è in funzione alla Palazzina del Quercione alle Cascine, per attività estive riservate a chi resta in città e vuole trascorrere le ore del pomeriggio e della sera in compagnia. Tra le iniziative previste sono comprese passeggiate di gruppo, visite guidate, balli di liscio con musica dal vivo e molto altro ancora.
Per info chiamare 055.2616443, Centro Sociale Anziani “Il Grillo parlante” o scrivere a palestrainformatica@gmail.com

Mostra di Cesare Oliva alle Leopoldine


Il dolore è al centro della mostra del maestro Cesare Oliva intitolata “GLOOM – le radici del Dolore -Italia Venezuela”,  presentata dal Centro Studi Magma presso le Ex Leopoldine (P.zza Tasso 7).  Il dolore nasce dalla lontananza dalla patria e dai terribili fatti di cui è quotidianamente protagonista il Venezuela. La mostra, ingresso libero, è in programma dal 15 al 23 giugno, con orario di apertura 15-20. Inaugurazione il 5 giugno, ore 18, con performance di Maya Oliva e musica di Daniela Nocentini. Evento conclusivo domenica 23 giugno, ore 18, con un concerto di chitarra di Leopoldo Giachetti.

Rassegna di danza contemporanea al femminile

Il 27 giugno, ore 21, nell’ambito dell’Estate Fiorentina, la Compagnia Simona Bucci porterà in scena nell’ex convento delle Leopoldine  ‘Site Dance’, spettacolo di danza contemporanea tutto al femminile. Tre giovani coreografe (Anna Balducci, Michela Paoloni, Francoise Parlanti) presenteranno altrettanti assoli di danza incentrati su diversi aspetti della femminilità e sul mutamento dell’immagine femminile attraverso i secoli.  Il primo è liberamente ispirato alla figura di Giovanna d’ Arco; il secondo prende le mosse da ‘Lezioni Americane’ di Italo Calvino: il terzo trae spunto da “Le  Cosmicomiche”, sempre di Italo Calvino. Musiche originali di Sadi Oortmood.
Ingresso gratuito.