Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere1 > Cosa succede sotto casa nostra > COSA SUCCEDE SOTTO CASA NOSTRA
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

TORRINO, IL CONSIGLIO COMUNALE APPROVA IL PROGETTO

Recupero del Torrino Santa Rosa e realizzazione del nuovo centro di socializzazione per anziani con risistemazione dell’area. È quanto prevede il progetto definitivo approvato con variante urbanistica dal Consiglio comunale.  Verranno realizzati due corpi di fabbrica distinti ma funzionalmente comunicanti. L’edificio principale ospiterà la sala pluriuso accanto alla quale prenderà forma l’edificio destinato ai servizi. Rispetto all’area attuale il progetto revisionato  comporta la modifica di forma, posizione e dimensione della nuova attrezzatura che mantiene una fascia di rispetto di quattro metri dal limite di difesa idraulica (attuale muraglione ottocentesco che definisce il terrapieno dell’argine) e una zona di rispetto dalle mura medioevali in modo da migliorare la visibilità dei manufatti storici sia dal lungarno Santa Rosa che dal lungarno Vespucci sulla sponda opposta dell’Arno.



RIPRISTINO DEL SELCIATO IN PIETRA IN VIA DELLE TERME

Sono in corso i lavori per il ripristino parziale di selciato stradale in lastre di pietra in via delle Terme. Queste le operazioni in programma: rimozione delle lastre lesionate o rotte; pulizia della porzione di armatura stradale sotto le lastre rimosse; posa di malta rapida con fibre di acciaio per una maggiore presa sullo strato sottostante; dimensionamento delle pietre recuperate a misura della nuova collocazione; sigillatura delle giunzioni; sostituzione delle toppe di betume con pietre similari, pulitura dell’intera area.
L’iniziativa è dovuta all'associazione “Noi per Firenze”, formata da imprenditori e cittadini, che si è messa a disposizione della comunità per realizzare nuovamente il lastricato di questa importante strada che unisce via Por Santa Maria a via Tornabuoni.

NUOVI SPAZI PER L’ISTITUTO DI STORIA DELL’ARTE


L'Istituto di Storia dell'Arte Kunsthistorisches di via Gustavo Modena si ingrandisce grazie alla creazione di un corridoio di 14 mq che consente di collegare alcuni locali dell'istituto ad oggi separati, rendendoli così più funzionali e ampliando le attività della biblioteca. Questa possiede oltre 360.000 volumi, alcuni dei quali molto rari, 1.070 tra periodici e riviste e una delle più grandi fototeche al mondo sulla storia dell'arte italiana. L'Istituto, fondato nel 1897 da un gruppo di studiosi indipendenti, rappresenta una delle istituzioni più antiche di ricerca sulla storia dell'arte e dell'architettura italiana studiate nel loro contesto europeo.

L’ISTITUTO D’ARTE DI PORTA ROMANA COMPIE 150 ANNI

L’Istituto d’Arte di Porta Romana (ora Liceo Artistico), dove hanno studiato e insegnato numerosi protagonisti dell’arte contemporanea e del mondo della moda,  compie 150 anni e dal 9 al 13 aprile sono in programma eventi, incontri, laboratori, mostre, installazioni e performance per celebrare questa importante ricorrenza.  I festeggiamenti avranno inizio martedì 9 aprile alle ore 16 in Aula Magna con la presentazione del libro “I laboratori dell’Istituto d’Arte di Porta Romana, 150 anni di formazione artistica a Firenze 1869 - 2019” di Laura Felici.
Il 10 aprile, dalle ore 10,  celebrazione ufficiale nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio
con la partecipazione di rappresentanti istituzionali, docenti e autorità scolastiche.  

LA FONDAZIONE BOCELLI NEL COMPLESSO DI SAN FIRENZE

Si consolida il legame tra Firenze e la ABF fondazione istituita nel 2011 dal tenore Andrea Bocelli. Il complesso di San Firenze, dove fino a pochi anni fa era in funzione il Tribunale, ospiterà infatti al secondo piano la nuova sede della Fondazione  che destinerà una parte degli spazi all’allestimento dei propri uffici operativi e una parte alla realizzazione di laboratori a beneficio di giovani del territorio ma anche provenienti da altre regioni e Paesi.
Gli spazi sono stati  assegnati in comodato d’uso gratuito per 29 anni e la fondazione si farà carico della loro manutenzione ordinaria e straordinaria. 

MERCATI CONTADINI IN PIAZZA

Tornano in città i mercati contadini a km zero. Nel complesso sono cinque le piazze animate dai produttori locali che proporranno una vasta gamma di frutta e verdura con valorizzazione delle tipicità e un’offerta rigorosamente commisurata alla stagionalità: 

Parterre (venerdì, ore 8-14, 12 banchi)
piazza Indipendenza (secondo e quarto venerdì del mese, ore 7,30-13,30, 15 banchi)
piazza Tasso (venerdì, ore 15-20, 15 banchi)
Cascine (sabato, ore 7,30-13,30, 25 banchi).