Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere 3 > Notizie di pubblica utilita' > FIORI D' ARANCIO A SANTA MARIA NOVELLA
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

 La Città di Firenze offre molti luoghi fra i più belli e suggestivi della città, dove pronunciare il fatidico “sì”. Dai prestigiosi ambienti di Palazzo Vecchio con la Sala Rossa e la Sala di Lorenzo, allo storico Museo Stefano Bardini, dalla romantica veduta del Giardino delle Rose, fino ai grandi spazi di Villa Vogel.

Da settembre sarà possibile dirsi di sì con rito civile anche nei locali della ex-infermeria del complesso di Santa Maria Novella. Il Comune di Firenze ha deciso di metterli a disposizione, di fiorentini e non, per la celebrazione di massimo due matrimoni civili alla settimana. Ci si potrà sposare mercoledì e giovedì, alle ore 13.
Riguardo al costo, come per gli altri luoghi dove si celebrano i matrimoni civili, è gratuito se uno degli sposi è residente a Firenze o è iscritto all’Aire (Associazione italiana residenti all’estero) di Firenze. Per tutti gli altri saranno applicate tariffe diversificate, e graduate, in base al luogo di residenza; aumenteranno (in maniera modulare) in base a criteri specifici. Fuori dalle giornate stabilite, le richieste verranno autorizzate sulla base della disponibilità dell’ufficio matrimoni del Comune.
Dove sono i luoghi del Sì:
 
Sala Rossa, Palazzo Vecchio, piazza della Signoria 1
Sala di Lorenzo, Palazzo Vecchio, piazza della Signoria 1
Salone de' Cinquecento, Palazzo Vecchio, piazza della Signoria 1
Sala consiliare Villa Vogel, Villa Vogel, via delle Torri 23
Sala della Carità, Museo Bardini, via dei Renai 37
Giardino delle Rose, viale Giuseppe Poggi 2
 
Per prenotazioni e informazioni
http://servizi.comune.fi.it/servizi/scheda-servizio/matrimoni-si-a-firenze