Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere4 > Cosa succede sotto casa nostra > NOTIZIE DAL TERRITORIO APRILE 2019
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook


IN BICI DA STIA AL MARE

Sette milioni e quattrocentomila euro sono stati assegnati dalla Regione Toscana per portare a termine la Ciclopista dell'Arno. Previsto il completamento del tracciato dalla sorgente alla foce, con interventi funzionali al collegamento ad altre ciclovie di rilievo provinciale o regionale. Una serie molto variegata di azioni (adeguamento e messa in sicurezza di tratti a viabilità promiscua, costruzione di passerelle e ponti, realizzazione ex novo di tratti ciclopedonali) permetterà di percorrere in sicurezza tutta la Ciclopista dell'Arno, da Stia al mare. Le tratte finanziate con le risorse messe a disposizione dal Fondo Europeo per lo Sviluppo e la Coesione andranno ad aggiungersi a quelle finora già realizzate o in fase di realizzazione.



AMPLIAMENTO DEGLI SPAZI SPORTIVI
NEL PLESSO BUONTALENTI-MARCO POLO


Si rinnovano le aree sportive degli istituti Buontalenti e Marco Polo a San Bartolo a Cintoia. Un progetto di riorganizzazione e riqualificazione degli spazi consentirà di migliorare l’utilizzo delle strutture in orario scolastico ed extrascolastico offrendo un servizio migliore ai ragazzi del quartiere. In programma nuovi spogliatoi per il  rugby e una struttura per il cosiddetto ‘terzo tempo’. L’intervento consiste nella riorganizzazione del campo sportivo e delle aree vicine, adeguando gli spazi all’esercizio del rugby e consentendone l’utilizzo autonomo rispetto al resto del plesso in orario extrascolastico. Il progetto prevede: costruzione di un blocco di quattro spogliatoi (superficie utile lorda 300 mq), più uno per l’arbitro; locali di infermeria e centrale termica; costruzione di un secondo blocco, adiacente al primo, per l’attività post-partita del ‘terzo tempo’, con sala bar-cucina, spogliatoi per gli addetti, sala polivalente, ufficio, magazzino e servizi igienici per il pubblico; realizzazione di una tribuna coperta con accesso diretto dal parcheggio davanti alla scuola; riqualificazione dell’area verde, con possibilità di utilizzo per attività sportive all’aperto.



UN NUOVO PONTE ALLE SIGNE

Un nuovo ponte sull'Arno, a ovest di Firenze, prima del ponte all'Indiano, all'altezza dello svincolo della Fi-Pi-Li con Lastra a Signa. Questa opera è strategica non soltanto per la mobilità della piana da Scandicci a Campi Bisenzio ma anche per decongestionare tutto il quadrante occidentale dell’area urbana fiorentina, corrispondente ai Quartieri 4 e 5. Per la realizzazione del 'Ponte del Giglio', occorreranno 35 milioni di euro grazie ad un accordo tra Regione Toscana, Toscana Aeroporti, la Città metropolitana di Firenze, i Comuni di Signa, Lastra a Signa e Firenze.



UN DOCUMENTO CONTRO LA VIOLENZA NELLO SPORT

Un documento per promuovere i valori dello sport contro ogni forma di intolleranza e violenza. È l’obiettivo del progetto promosso dalla Asd Freccia Azzurra Firenze che è stato fatto proprio e rilanciato  dall’assessorato allo Sport e dai 5 quartieri fiorentini. L’intento è quello di sottoporre il ‘Documento’ ai presidenti delle società sportive per riaffermare l'impegno di tutti nella salvaguardia dei diritti degli atleti minori (e non), affinché tutti i ragazzi possano praticare sport in un clima di serenità. Firmando il documento le società sportive si impegnano, tra l’altro a: 
“ Chiedere a allenatori e istruttori di porre la stessa cura sia nella preparazione fisica e tecnica che nell'educazione civica degli allievi…Educare gli atleti al rispetto di se stessi e degli altri in una visione etica dello sport…Esigere dai genitori un comportamento conforme ai parametri etici e civili che si richiedono ai loro figli sia nei confronti dei loro avversari di gioco che nei riguardi di tecnici e arbitri”.