Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere1 > Cultura > BIBLIOTECHE NEWS
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

SI SCRIVE MARZO, SI LEGGE DONNA

Marzo, un mese ricco di iniziative che le Biblioteche comunali fiorentine dedicano all'universo femminile. Reading, presentazioni di libri, incontri e dibattiti, per riflettere sulla condizione delle donne di ieri e di oggi, sul ruolo femminile nella storia, nell’arte, nella letteratura e nella scienza. Più di 30 appuntamenti ad ingresso libero con proposte di lettura e visione con materiale disponibile per il prestito e la consultazione e segnalibri dedicati.

Biblioteca delle Oblate

5 marzo, ore 17.30, presentazione del libro "L'ordine imperfetto. La prima indagine della Commissaria Bardi" di Maria Letizia Grossi
6 marzo, ore 16, Convegno "Beate coi libri. Per una storia delle bibliotecarie italiane"
ore 18,  proiezione di un film con Bette Davis nei panni di un’anziana bibliotecaria; dalle ore 16 è possibile prenotarsi per il prestito dei “libri viventi”: un dialogo con le bibliotecarie per scoprire la professione e le biblioteche in cui lavorano (dal 7 al 30 marzo prenotazioni 055.2616512)
7 marzo, ore 12, Cerimonia di intitolazione delle tre sale della Sezione Contemporanea della Biblioteca a Reyhaneh Jabbari, Carla Lonzi e Violet Trefusis.
7 marzo, ore 21, Monna Tessa, Maria Petroncini Ferretti, Ernestina Paper Puritz Manassè: tre donne, che, a Firenze, in epoche diverse, hanno segnato la storia dell'assistenza e della professione medico-chirurgica.  A cura di Donatella Lippi, professoressa di Storia della Medicina presso l'Università degli Studi di Firenze.
8 marzo, ore 17.30, presentazione del libro di Silvana Grasso “La domenica vestivi di rosso”,
con Simona Costa.
11 marzo, ore 15, Attualità di Emily Dickinson, a cura di Elisa Biagini.
14 marzo, ore 17.30, Conferenza sulla figura e le vicende della vita di Reyhaneh Jabbari.
16  marzo, ore 10.30, Giornate di medicina psicosomatica. Il dolore della separazione.
21  marzo, ore 17.30 "Carla Lonzi. Una pratica politica radicale", a cura  di Annarosa Buttarelli, filosofa.
23 marzo, ore 17.30, Educazione alimentare e fiori di Bach.
26  marzo, ore 17, presentazione del libro "Il lavoro delle donne nell’Italia contemporanea" di Alessandra Pescarolo, a cura della Società Italiana delle Storiche.
30  marzo,  ore 17,  Chiedimi se sono bella: confronto con lo specchio. Primo appuntamento del ciclo di incontri “La bellezza e i suoi simboli”. Coordina Anita Tosi teologa.
Per tutto il mese di marzo la Biblioteca delle Oblate propone una bibliografia tematica e l'esposizione di libri “Donne e bibliotecarie”.

Biblioteca Palagio di Parte Guelfa

Cinque diversi segnalibri dedicati a figure di donne, in distribuzione con i libri presi in prestito:  Alexandra David-Néel, Cinzia Ghigliano, Ipazia, Gina Lagorio, Wislawa Szymborska.
Nel distributore di libere poesie la biblioteca propone Amelia Rosselli.

Biblioteca Pietro Thouar

12 marzo, ore 17, Nefertiti, Calipso, Livia, Morgana: belle nei secoli. Ciclo di incontri sul ruolo femminile nella storia, nell’arte e nell’educazione, a cura degli Amici dei Musei Fiorentini. Su prenotazione.

Biblioteca Fabrizio De André

Bibliografia tematica dal titolo "Donne e cultura nella storia".

Biblioteca dei Ragazzi

Per tutto il mese di marzo la biblioteca propone la mostra bibliografica "W le ragazze".

Per il programma completo www.biblioteche.comune.fi.it/  





OBLATE, TRE SALE INTITOLATE A TRE GRANDI DONNE

7 marzo, ore 12, Cerimonia di intitolazione delle tre sale della Sezione Contemporanea della Biblioteca a Reyhaneh Jabbari, Carla Lonzi e Violet Trefusis.

Carla Lonzi

Filosofa e critica d’arte, è nata a Firenze nel 1931, dove ha frequentato il liceo Michelangelo e si è
laureata in storia dell’arte, con una tesi molto apprezzata da Roberto Longhi che ne fu relatore.
È stata fondatrice del gruppo ‘Rivolta femminile’, teorica del femminismo italiano degli anni ’70
e promotrice della pratica dell’autocoscienza. Ha vissuto a Firenze, Roma, Milano, dove è morta
nel 1982. Ha al suo attivo molte pubblicazioni sia come critica d’arte che legate alla sua attività di
riflessione, importante per il movimento internazionale delle donne. Figura cruciale per il rinnovamento della critica artistica degli anni ’70.

Reyhaneh Jabbari

Reyhaneh Jabbari fu condannata a morte per omicidio e giustiziata in Iran il 25 ottobre del 2014, malgrado le proteste dell’opinione pubblica internazionale e quelle di Amnesty International. Reyhaneh Jabbari è stata giudicata colpevole di omicidio per aver pugnalato il suo connazionale Morteza ?Abdol?ali Sarbandi che aveva tentato di usarle violenza sessuale.
Amnesty International, United Nations, la Comunità Europea e il Gatestone Institute condussero una campagna affinché la vita della donna fosse risparmiata. Reyhaneh Jabbari è stata giustiziata per impiccagione il 25 ottobre 2014 nei sotterranei della prigione di Gohardasht, a nord di Karaj.

Violet Trefusis

Scrittrice, intellettuale cosmopolita, mecenate, ha vissuto a Firenze nella splendida Villa dell’Ombrellino, facendone un punto di riferimento per le più interessanti personalità culturali, artistiche e politiche del mondo. Nel 1961 offre una ricompensa per il ritrovo della testa di Primavera di Pietro Francavilla contribuendo anche al suo restauro affinché la statua venga restituita al suo splendore originario e ricollocata sul ponte Santa Trinita. Dopo l’alluvione del ‘66 si adopera con appelli internazionali e aiuti economici, sostenendo l’attività di ricostruzione e ripresa. Scompare a Firenze il 1 marzo 1972. Ha lascito sei milioni di lire per i poveri della città, un milione di lire alla Chiesa anglicana di Saint Mark a via Maggio, e al Comune di Firenze una statua greca detta Il Fauno, oltre a numerose donazioni fatte in precedenza.


LE STAZIONI DEL BIBLIOBUS

Il Bibliobus è una biblioteca itinerante che permette di raggiungere migliaia di persone al di fuori del circuito istituzionale, sviluppando una forma di contatto col territorio certamente più informale ma, anche per questo, molto più elastica e diretta. Il sistema di prestito funziona esattamente come nelle biblioteche ‘normali’ e i libri possono essere restituiti al passaggio successivo del Bibliobus oppure alla biblioteca più vicina.
Questi i luoghi prescelti per il Q.1 con il calendario delle prossime soste già programmate.

Piazza Puccini, 8 e 22 marzo, 5 e 19 aprile, ore 17,45-18-30
Piazza Santissima Annunziata (dal 25 febbraio sostituisce la postazione di piazza Annigoni dove sono in corso dei lavori) 1, 15 e 29 marzo, 12 e 26 aprile, ore 10-13