Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere1 > Notizie dal territorio > COSA SUCCEDE SOTTO CASA NOSTRA DICEMBRE 2018
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

IN VIA GINO CAPPONI UN GIARDINO
IN RICORDO DI ENZO BONAVENTURA


Un giardino in memoria di Enzo Bonaventura a 70 anni dalla morte. È quanto stabilito dalla giunta di Palazzo Vecchio che ha deciso di intitolargli l’area verde posta in via Gino Capponi, all’interno del complesso universitario.
L’iniziativa ha il sostegno dell’Unione delle Comunità ebraiche italiane. Enzo Bonaventura, nato a Pisa nel 1891 e formatosi a Firenze al laboratorio di Psicologia sperimentale, sotto la guida di Francesco De Sarlo, fu docente di Psicologia alla facoltà fiorentina di Lettere fino al 1938 quando fu espulso dall’Ateneo a causa delle leggi razziali. Si rifugiò in Palestina, alla Hebrew University di Gerusalemme, dove fondò il Dipartimento di Psicologia.

MALTEMPO DEL 29 OTTOBRE, I DANNI


La pioggia torrenziale e il forte vento del 29 ottobre scorso hanno causato un triste computo di danni in città. Quindici gli alberi abbattuti da raffiche di vento fino a 80 km/h, tanti i rami spezzati e le tegole cadute a ricoprire le strade. Queste le zone più colpite dalla caduta degli alberi nel Q.1: Poggio Imperiale, via Benedetto Marcello, viale Torricelli, viale Michelangelo, via Felice Fontana. Sul fronte scuole, si segnalano allagamenti all’asilo Brucaliffo e alla scuola dell'infanzia Cairoli dove sono stati interessati il cortile e il piano ammezzato.


TELECAMERE DI SICUREZZA


Continua il piano dell’Amministrazione per l’implementazione del sistema di videosorveglianza cittadina. La giunta ha infatti approvato tre delibere relative ad altrettanti installazioni di apparecchi a seguito di monetizzazione degli oneri relativi a convenzioni urbanistiche sottoscritti con privati.  Complessivamente si tratta di 12 ulteriori dispositivi che andranno ad arricchire la rete cittadina che attualmente può contare su 480 collegate al sistema e che nell’arco di un anno arriveranno a quota 800.
In dettaglio i progetti prevedono 5 nuove telecamere in via Baracca altezza ferrovia, 4 nell’area di piazza Madonna degli Aldobrandini-via Cerretani e ulteriori 3 in piazza Brunelleschi. 


VIA I BUSSONI DA VIA ROMANA E VIA MAGGIO

Da sabato 17 novembre i ‘bussoni’ rossi del City Sightseeing non passano più da via Romana e via Maggio. Per questi mezzi è stato individuato un percorso alternativo esternamente alle mura lato viale Petrarca. Si tratta del primo passo nella direzione della complessiva riorganizzazione di questo servizio.

MERCATO  SETTIMANALE DEI FIORI IN PIAZZA DEI CIOMPI

Tutti i venerdì  si ripropone in Piazza dei Ciompi l’appuntamento settimanale con il mercato dei fiori, in programma dalle ore 9 alle ore 15, a cura  della Società di Orticoltura.  L’iniziativa periodica si inserisce nel processo di animazione e valorizzazione della piazza dopo l’intervento di riqualificazione recentemente portato a termine.



PIAZZA INDIPENDENZA, TORNA IL MERCATO CONTADINO

Torna in piazza Indipendenza ‘Campagna Amica’, il mercato contadino a chilometri zero di Coldiretti. Sui banchi frutta e verdura di stagione, miele e i richiestissimi prodotti cosmetici a base di bava di lumaca. Questa iniziativa sta contribuendo da par suo ad animare la piazza rendendola sempre più viva e a misura di famiglie. Proprio per questo l’amministrazione comunale ha confermato l’abbattimento del 50% del canone per l’occupazione del suolo pubblico per gli operatori del mercato.

PUNTO INFORMATIVO PER LA FONDAZIONE BACCIOTTI

La Fondazione Tommasino Bacciotti onlus, che dal 2000 si prende cura delle famiglie dei bambini in cura all'Ospedale Meyer, al suo 18° anno di attività ha raggiunto un nuovo importante obiettivo: uno spazio informativo aperto al pubblico all'interno del vecchio Ospedale di San Giovanni di Dio, Borgo Ognissanti 38r. Qui  sarà possibile: chiedere informazioni sulla storia e i progetti della Fondazione; ritirare prodotti solidali; ottenere informazioni su come diventare volontari.