Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Biblioteche Comunali Fiorentine > Notizie dal web > Che cosa e' la Giornata Mondiale del Libro?
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook
 

 

 

Sebbene sia stata istituita nel 1996, la Giornata mondiale del libro vanta una storia molto più antica ed importante a partire proprio dalla sua data! 
Il 23 Aprile rappresenta, infatti, il giorno in cui sono morti nel 1616 tre importantissimi scrittori: l’inglese William Shakespeare (Stratford-upon-Avon, 23 aprile 1564 – Stratford-upon-Avon, 23 aprile 1616), lo spagnolo Miguel de Cervantes Saavedra (Alcalá de Henares, 29 settembre 1547 – Madrid, 22 aprile 1616) e il peruviano Inca Garcilaso de la Vega (Cuzco, 12 aprile 1539 – Cordova, 23 aprile1616).
In realtà, le date fanno riferimento a due diversi calendari in uso all’epoca: quello gregoriano per Cervantes e Garcilaso de la Vega e quello giuliano per Shakespeare (10 giorni dopo).

Patria indiscussa della  Giornata mondiale del libro è la Spagna, in particolar modo la Catalogna: il 6 febbraio 1926 il re Alfonso XIII promulgò un decreto reale che istituiva la Giornata del libro spagnolo. La data inizialmente prescelta era il 7 Ottobre, giorno della nascita di Cervantes ma, a partire dal 1931, la giornata venne spostata al 23 Aprile, giorno in cui si festeggia San Giorgio, il patrono di Barcellona e della Catalogna.
Sempre secondo un'antica tradizione, in quella giornata ogni uomo regala una rosa alla sua donna

Dalla nativa Catalogna,Giornata mondiale del libro ha varcato i confini nazionali per diffondersi in tutto il mondo, favorita dalla risoluzione UNESCO, la quale prevede l’individuazione di una città che assume, per un anno, il titolo di capitale mondiale del libro. Tale riconoscimento spetta alla città che si sia dimostrata particolarmente virtuosa nella promozione del libro, incoraggiando la lettura.

In Italia la Giornata del libro dà il via a Il Maggio dei Libri, la campagna nazionale del Ministero per i Beni culturali nata nel 2011 con l’obiettivo di sottolineare il valore sociale della lettura come elemento chiave della crescita personale, culturale e civile.  Moltissime occasioni di lettura non solo nelle librerie, biblioteche, scuole e spazi istituzionali, ma anche nei locali pubblici, nei cinema, nei negozi, sugli autobus, sulle navi, in bicicletta, in palestre, parchi, ristoranti e ovunque vi ispiri la fantasia...

Perché la lettura non è solo un toccasana per vivere meglio ma anche un’attività piacevole che è di casa ovunque: nessun luogo è davvero estraneo ai libri e ai lettori!