Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere1 > Cosa succede sotto casa nostra > COSA SUCCEDE SOTTO CASA NOSTRA MARZO 2018
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook


DISSUASORI MOBILI NEL CENTRO STORICO

Prosegue nel centro storico l’installazione dei dissuasori mobili a protezione delle aree pedonali. Lunedì 12 febbraio entra nella seconda fase il montaggio dei dispositivi in San Niccolò, sul lato di Porta San Miniato. Fino al 24 febbraio sarà chiusa via San Miniato (da via San Niccolò a via di Belvedere); previsti anche divieti di sosta e restringimenti di carreggiata in via dei Bastioni (dal numero civico 9 a via del Monte alle Croci). Sempre lunedì 12 febbraio iniziano i lavori per il montaggio dei dissuasori mobili in piazza Strozzi. Nella prima fase le operazioni riguarderanno il lato di via degli Strozzi (con divieti di sosta e transito in corrispondenza dell’incrocio); nella seconda di sposteranno sul lato di via Anselmi, con divieti di sosta e transito nella strada da via de’ Sassetti a piazza degli Strozzi. L’intervento si concluderà il 13 marzo. A seguire, una volta conclusi i lavori di riqualificazione della pavimentazione in pietra attualmente in corso, toccherà a piazza Santo Spirito; in questo caso i dispositivi saranno collocati prima sul lato di via Michelozzi e poi sul lato di via Sant’Agostino. Durata prevista dei lavori un mese.

CANTIERE IN PIAZZA DELLA REPUBBLICA

Il 5 febbraio sono iniziati i lavori di riqualificazione di piazza della Repubblica e dell’adiacente via Pellicceria, spazi viabili di importanza nevralgica del pieno centro storico. L’intervento, che prevede una spesa di circa 900mila euro, sarà incentrato sul rifacimento della pavimentazione in pietra. Lavori e cantierizzazione prevedono un restringimento dello spazio nella piazza e l’istituzione di divieti di transito in via Pellicceria. Previsti anche divieti di sosta in via Porta Rossa, via Lamberti, piazza Davanzati. 

NUOVO LASTRICO A SANTO SPIRITO

Sono in corso i lavori per la riqualificazione del lastrico in piazza Santo Spirito. L’area interessata è quella sul lato della basilica. Previsto lo spostamento in altra zona della piazza dei banchi del mercato normalmente collocati nell’area. Dal punto di vista dei provvedimenti di circolazione, saranno istituiti divieti di sosta in via Maggio e in via Michelozzi. L’intervento si concluderà il 7 marzo.

RICORDO DI CARLO LEVI E ANNA MARIA ICHINO

Saranno intitolate a Carlo Levi e Anna Maria Ichino i due slarghi ai lati di piazza Pitti. Lo hanno annunciato il sindaco e il direttore degli Uffizi Eike Schmidt in occasione del Giorno della Memoria. Si tratta di un gesto simbolico di grande significato per mantenere viva la memoria del ruolo di Levi e Ichino nella lotta antifascista, anche per il valore evocativo della casa in piazza Pitti che rappresentò un rifugio di molti antifascisti. Fu proprio in piazza Pitti che Carlo Levi scrisse ‘Cristo si è fermato a Eboli’ , coadiuvato da Anna Maria Ichino che batté a macchina giorno dopo giorno il manoscritto. La cerimonia di intitolazione si terrà il prossimo 8 marzo in occasione dell’anniversario della deportazione dei fiorentini nei campi di sterminio nazisti. Per tre mesi la Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti ospita una piccola mostra dedicata a Carlo Levi che, come è noto, fu anche un valente pittore.

NUOVI CASSONETTI INTERRATI NEL CENTRO STORICO

Nell’area Unesco continua la modifica del sistema di raccolta dei rifiuti, con la scomparsa di cassonetti e campane per il vetro in dodici zone. Le nuove isole interrate saranno realizzate partendo dall’area di San Frediano e le prime ad essere installate da Alia saranno le postazioni di via dei Tessitori e di piazza di Verzaia. Saranno successivamente coinvolte piazza della Calza, via Bartolini, piazza Torquato Tasso, via degli Orti Oricellari, via Ghibellina (angolo  viale Giovine Italia), via della Colonna, piazza D'Azeglio (angolo cvia Alfieri), via XXVII Aprile (angolo via San Gallo e angolo via Santa Reparata) e via Alfonso La Marmora.
Ogni isola consta complessivamente di 6 campane: 2 per la raccolta del residuo urbano indifferenziato, 2 per l'organico e 2 per gli imballaggi (vetro, plastiche e metalli). Ciascuna campana presenta un volume di 5 metri cubi. In queste zone la raccolta di carta e cartone viene invece effettuata con servizio 'porta a porta'.

SPAZI SOSTA PER CICLOMOTORI IN VIA DELLE CALDAIE

Nuovi spazi sosta per ciclomotori in via delle Caldaie. Occorre chiarire in proposito che questo intervento non toglie posti auto, perché la sosta delle auto in quella strada non è consentita. E’ quanto precisa l’ufficio mobilità in seguito ad alcune proteste. La sosta in via delle Caldaie è vietata dal 1992, anno dell’entrata in vigore del nuovo Codice della Strada, a causa della ristrettezza della sede stradale. Molti parcheggiavano però sul marciapiede, causando disagi sia alla circolazione stradale che a quella pedonale. L’introduzione della sosta per i ciclomotori in stalli paralleli al marciapiede quindi non toglie posti auto ma semplicemente inibisce la sosta impropria.