Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere 5 > SE CI PASSI FERMATI > IL GIARDINO DELL' ORTICOLTURA E LA SOCIETA' TOSCANA DI ORTICULTURA
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

 

 

 

La Società, nata per volere dell’Accademia dei Georgofili, che nominò appositamente una commissione nel marzo 1852, promuove iniziative e organizza mostre mercato di piante e fiori.
I membri della commissione – tra cui molti nomi noti: i marchesi Carlo Torrigiani e Niccolò Ridolfi, il barone Bettino Ricasoli, il professor Filippo Parlatore e tanti altri – indissero una prima mostra orticola nel settembre 1852 nel giardino del Palazzo della Crocetta. Oltre ad alcuni giardini granducali, come Boboli, Castello e Poggio Imperiale, vi parteciparono anche nobili famiglie toscane: Gherardesca, Rospigliosi, Panciatichi Ximense d’Aragona, Corsini, Demidoff, solo per non ripetere cognomi già citati.
Dopo il successo di questa prima esposizione, la commissione decise di istituire ufficialmente la Società Toscana di Orticultura, nella data del 24 marzo 1854. Negli anni successivi si avviarono una serie di esposizioni ed eventi molto fortunati, che permisero l’acquisto di un vasto appezzamento di terreno situato in via Bolognese, per crearvi un orto e giardino sperimentale e per tenervi le sociali esposizioni.
Nel 1880, per ospitare la prima orticola nazionale, la Società decise di realizzare un grande tepidario in ferro, ghisa e vetro; il progetto fu affidato all’ingegnere e architetto Giacomo Roster, membro del consiglio della Società. Per tutto il secolo scorso la Società Toscana di Orticultura ha continuato ad organizzare esposizioni. Anche dopo il 1931, anno dell’acquisto del Giardino dell’Orticultura da parte del Comune di Firenze, le mostre sono continuate in vari luoghi: loggiato degli Uffizi, piazza S.S. Annunziata, Parterre di Piazza della Libertà.
Dal 2000 le mostre mercato di piante e fiori della Società sono ritornate nella loro sede originaria: il giardino pubblico di via Bolognese.

Quest’anno il Quartiere 5 con la proposta del concorso “Balconi in fiore”  in collaborazione con la Società Toscana di Orticultura, che fu la promotrice negli anni Trenta del concorso “Firenze fiorita”, vuole rinnovare questa  tradizionale manifestazione.
Si rimanda alla sezione "Cultura" per i dettagli del concorso.

Fonte immagine: Società Toscana di Orticultura