Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Biblioteche Comunali Fiorentine > Primo piano > Poesia e due scritture d'acqua - Biblioteca Villa Bandini
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook
 

 

 

Maldifiume racconta  il viaggio a passo d'acqua dell'Arno dal Falterona a Pisa. Un racconto denso, appassionato e puntuale di un viaggio di ricerca, di ascolto e di scoperte, fatto a piedi, in bici, in barca, in auto; un viaggio lento e popolato da domande che cambiano passo passo e onda dopo onda. È un viaggio per capire cosa c’è adesso, come viviamo questo fiume che può essere tanti altri fiumi, che passa paesi, parchi, scheletri di un lavoro che non c’è più o germoglio di uno da inventare; questo fiume che si muove vicino ad autostrade, che sibila sotto i ponti, che si agita o stagna, che divide comunità in due rive, che attrae e spaventa insieme. Acqua restia a barriere e confini, che pare ingovernabile eppure diventa metafora della politica, del fare e disfare comunità. Una vena scoperta a cui spesso abbiamo dato le spalle, ma che scava,cambia, pulsa non solo nei territori, ma anche dentro all’intimità di donne e uomini.

Firenze mare descrive la città d'acqua che è il caopoluogo toscano. A piedi, in bici, in barca, in auto, per seguire stoprie che mutano da Capo a Bocca d'Arno. Storie anche fiorentine, dove le strade sembrano abbiano memoria dell'aqua, i segni sui muri per le piene, la ferita della grande alluvione. Firenze è una città cangiante, come il suo fiume nel quale non ci si può bagnare due volte, filosoficamente. Nel libro di Simone Innocenti ritroviamo i quartieri popolari, storie degli ultimi, eroi falòliti le cui fite sono fatte di fatiche, dannazioni, resistenze. L'acqua dell'Arno e di Firenze si muove come un'onda di mare, si mischia, è indomabile. cqua che scava, muta, pulsa dentro donne e uomini dannati d'acqua dolce.

Simone Innocenti, giornalista del Corriere fiorentino, è già autore del romanzo Puntazza (Erudita editore). Simona Baldanzi, scrittrice mugellana, da anni è alla ribalta della nuova letteratura italiana. I suoi libri sono Figlia di una vestaglia blu (2006), Bancone verde menta (2009), Mugello sottosopra (2011), Il Mugello è una trapunta di terra (2014), Maldifiume (2016).

Villa Bandini Poesia
I poeti italiani del secolo breve. Testimonianze audio e visuali, letture, performance e torneo di poetry slam.
Prossimo appuntamento mercoledì 14 febbraio alle 17.00: Alda Merini a cura di Annalisa Macchia.
A seguire gara di poetry slam LIPS, per iscriversi basta inviare una mail a bibliotecavillabandini@comune.fi.it



per info: www.biblioteche.comune.fi.it/biblioteca_villa_bandini