Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Biblioteche Comunali Fiorentine > Primo piano > L'Europa? Meglio di niente - Biblioteca Villa Bandini
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook
 

 

 


Ogni civiltà poggia su quattro pilastri fondamentali: la storia, la politica, la religione e l'educazione. Prospera se i pilastri sono solidi e sottoposti a continua manutenzione, tenendo conto del trascorrere del tempo. Festina lente, "affrettati lentamente", recitava un motto dell'antica Roma. Secoli dopo Cosimo I de' Medici associò al motto il simbolo della tartaruga con vela. L'immagine, oggi visibile su soffitti e pavimenti di Palazzo Vecchio a Firenze, racchiude il senso della parola civiltà. Italiana, europea, occidentale. L'Europa come sintesi tra Italia e Occidente. L'autore propone idee in grado di contrastare il nichilismo odierno, che dilaga nella cronaca tra tv e social media. Oggi più che mai c'è bisogno di verificare lo stato di salute dei nostri pilastri. Il male della civiltà europea è "preferire il nulla all'imperfezione". Ogni civiltà è imperfetta, come qualsiasi costruzione umana, ma se dimentichiamo il peso della storia, della politica, della religione e dell'educazione tutto si fa leggero, evapora. Diventa niente. Contro l'insostenibile leggerezza di una modernità senza basi occorre disseppellire le antiche fondamenta.

Ne discute con l'autore, Damiano Bondi, docente di filosofia contemporanea alla Facoltà Teologica dell'Italia Centrale di Firenze.
 



www.biblioteche.comune.fi.it/biblioteca_villa_bandini/index.html