Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere1 > Primo Piano > BENE A SAPERSI. NOTIZIE DI PUBBLICA UTILITA' PER L'ANNO NUOVO
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

 

UNA NUOVA RETE CIVICA PER IL COMUNE DI FIRENZE

Firenze si dota di un nuovo sito istituzionale, una Rete Civica che si rimodella per rispondere alle sempre più incisive sollecitazioni di interattività e di partecipazione che provengono dai cittadini.
Il Comune di Firenze è dotato di un sito web istituzionale dal 1996 e nel corso degli anni questo si è esteso sia in senso verticale, raggiungendo un volume di contenuti costituito oggi da più di 35.000 pagine, sia in senso orizzontale, mediante la realizzazione di oltre 40 siti tematici correlati al sito principale. Questa crescita è avvenuta in modo non sempre coerente, rendendo le pagine (e quindi le informazioni) non facilmente accessibili per il cittadino. Inoltre la precedente rete civica non era responsive, pertanto non si adattava automaticamente al dispositivo mobile che la visualizzava, mentre è ormai comprovato che è questo il canale di gran lunga più utilizzato per la navigazione internet. Questo ha comportato un calo significativo e progressivo del numero annuale degli accessi. 
La necessità di dotarsi di una rete più accessibile, sia dal punto di vista del dispositivo che da quello dell’architettura delle informazioni, ha ricevuto ulteriore spinta nel 2016, in seguito alla pubblicazione da parte di Agid (Agenzia per l’Italia Digitale) delle linee guida di design per i siti web della Pubblica Amministrazione.  Con questo strumento sono state fornite alle amministrazioni le indicazioni per l’adozione omogenea di alcuni presupposti di fondo: una grafica coerente; un’architettura dell’informazione semplificata e funzionale; una standardizzazione dei principali componenti tecnici del sito.
A partire dal 2015 il Comune di Firenze ha avviato un processo in questa direzione,  attraverso il passaggio a un sistema di ultima generazione (definito Drupal), che consente di migliorare l’interazione con il cittadino anche attraverso la valorizzazione dei servizi online. A questo fine si è reso necessario un complesso lavoro di revisione dell’architettura della rete civica e dei siti tematici, analizzando tutti i contenuti attualmente presenti e revisionandoli secondo un’ottica di razionalizzazione e semplificazione delle informazioni (eliminazione dei contenuti superati, riorganizzazione di quelli ancora validi, riduzione dei siti tematici).  A questo si è aggiunto il progetto di un nuovo design che ha offerto l’occasione di introdurre una inedita coniugazione per il rosso del giglio di Firenze: il rosso rgb #c30c26. E’ un colore caldo, pastoso e accogliente, un ‘rosso fiorentino’ che sottolinea un altro aspetto fondante della Rete Civica: la caratterizzazione di una specifica e originale identità visiva.




IN FUNZIONE IL SERVIZIO DI ACCOGLIENZA INVERNALE

A partire dal 1° dicembre ha preso il via il servizio di accoglienza invernale per i senza fissa dimora predisposto dall’amministrazione comunale nel periodo più freddo dell’anno (si concluderà il 31 marzo 2018, con possibilità di proroga per un mese). Per l’inverno 2017/2018 sono state introdotte alcune significative novità: 30 posti letto in più (possono diventare anche 50 o più in caso di temperature rigidissime); uscite degli operatori di strada 7 giorni 7; un mezzo per il trasporto dei senza fissa dimora nelle strutture di accoglienza; messa a disposizione di un numero maggiore di volontari da parte delle parrocchie.
Per l’ accesso alle strutture la priorità va alle persone di età superiore a 45 anni che abitualmente dormono in strada o che sono in precarie condizioni di salute. Questi utenti possono rimanere per un periodo di tempo definito, con verifiche ogni quindici giorni. Eventuali proroghe possono essere valutate per motivi di salute o di età particolarmente avanzata. Per i primi quindici giorni il servizio è gratuito per tutti, successivamente scatta un contributo di 1 euro al giorno (i minori sono esentati).
Queste le strutture a disposizione: la Foresteria Pertini a Sorgane, di proprietà comunale affidata a Caritas, ospiterà solo uomini adulti; la Foresteria del Fuligno in via Nazionale, gestita dal Progetto Acisjf, ospiterà donne sole o con figli; la struttura Caritas presso l’Accoglienza Salesiani di via Gioberti ospiterà solo donne.
Sono previste inoltre  uscite delle unità di strada, che distribuiranno sacchi a pelo, indumenti e bevande calde ai senza fissa dimora chi scelgono di non andare in struttura. Il lunedì sera saranno operativi gli operatori di Insider, il martedì la Croce Rossa, il mercoledì la Fratellanza Militare e gli operatori di Insider, il giovedì e il venerdì la Croce Rossa, il sabato la Misericordia di Firenze e la domenica la Fratellanza Militare e la Misericordia. A questi vanno aggiunti gli interventi di associazioni volontarie come la Ronda della Carità (il lunedì) e Comunità Sant’Egidio (il sabato).
I cittadini potranno accedere alle strutture che offrono il servizio di accoglienza invernale prenotandosi allo sportello del Centro ascolto Caritas in via Faentina 32, che sarà aperto con il seguente orario: lunedì e sabato, ore 9-13, e giovedì, ore 14-16.

Le segnalazioni all’assessorato al Welfare possono essere fatte inviando una e-mail all’indirizzo assessore.funaro@comune.fi.it  oppure telefonando, in orario di ufficio fino alle 18, al numero 055-2769141. Dalle 18 in avanti chiamare la Foresteria Pertini 055-6533117.


NOTTE IN SICUREZZA CON TAXI ‘ROSA’ E TAXI ‘DISCO


Al via la nuova campagna di comunicazione realizzata dal Comune di Firenze, in collaborazione con le cooperative dei taxi Cotafi e Socota, per promuovere i servizi Taxi rosa e Taxi disco.  La campagna, in italiano e inglese, si presenta con una forte caratterizzazione grafica  e si sviluppa attraverso vari canali: la nuova rete civica del Comune, i canali social Facebook e Twitter e la circolazione virale tramite il circuito Whatsapp. Saranno utilizzati anche strumenti tradizionali come volantini da distribuire nei locali e manifesti 70x100 affissi nelle bacheche istituzionali presenti nel centro storico.
Il servizio ‘Taxi rosa’ consente alle donne di avere la precedenza nelle ore notturne sulle altre chiamate in arrivo ai centralini delle due cooperative Cotafi e Socota. I numeri da chiamare per ‘saltare la fila’ sono 055.4378557 e 055.4361904. Il servizio è attivo dalle 22 alle 4 del mattino e va ad aggiungersi alla tariffa scontata del 10% già prevista per le donne.
Il servizio ‘Taxi disco’ consente invece a tre amici di pagare 6 euro a testa utilizzando lo stesso taxi per il tragitto da casa alla discoteca o dalla discoteca a casa nelle sere di giovedì, venerdì e sabato, dalle 22 alle 6 del mattino. I numeri da chiamare sono quelli ordinari 0554390 e 0554242





IMPOSTA DI SOGGIORNO, ACCORDO CON AIRBNB

Il Comune di Firenze e la piattaforma di locazione turistica Airbnb hanno raggiunto un accordo che di fatto rende automatica la riscossione dell’imposta di soggiorno per i turisti che alloggiano a Firenze mediante questo canale. Si realizza così un importante passo avanti verso la semplificazione del pagamento e della riscossione dell’imposta di soggiorno, contribuendo a diminuire l’evasione. Dal 1° gennaio 2018 sarà il portale Airbnb a riscuotere, già al momento della prenotazione, l’imposta di soggiorno e a versarla al Comune di Firenze.
In pratica la collaborazione fra Comune e Airbnb prevede che i prezzi degli alloggi reperibili sul portale siano già comprensivi dell’imposta di soggiorno (3 euro a persona per un massimo di 7 notti) e che questa venga versata direttamente alle casse comunali il 15 del mese successivo.
Per avere un’idea della dimensione del fenomeno Airbnb basta pensare che 5.300 host fiorentini aderenti alla piattaforma hanno ospitato solo nell’ultimo anno 690.000 viaggiatori da tutto il mondo (+30% rispetto all’anno precedente), con un soggiorno medio di circa 3 notti.