Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere 5 > NOTIZIE DAL TERRITORIO > COSA SUCCEDE SOTTO CASA NOSTRA
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook



 

TRASFORMAZIONE URBANISTICA IN VIA BARACCA

 

Nuova destinazione per il complesso immobiliare inserito tra via Baracca e il tracciato ferroviario, che ospiterà strutture commerciali di media dimensione. Un intervento che porterà 350mila euro a titolo di compensazione per riqualificare i marciapiedi della zona e installare tre nuove telecamere di sorveglianza. È quanto prevede la convenzione per l'attivazione della scheda del regolamento urbanistico ‘Baracca Ferrovia’ che ha avuto il via libera della giunta di Palazzo Vecchio.

L’area oggetto di trasformazione, che si estende su oltre 3mila metri quadrati, si trova tra via Baracca e il tracciato ferroviario, nel tratto più ravvicinato. Il complesso è costituito da due capannoni affiancati, un edificio su via Baracca e una tettoia che attualmente copre un’area parcheggio. La struttura era inizialmente destinata ad attività produttive e ha poi ospitato attività di riparazione auto e commerciali. La nuova destinazione della superficie è 100% commerciale per strutture di media dimensione. Il tipo di intervento previsto è la ristrutturazione edilizia. La somma dovuta a titolo di compensazione è di oltre 350mila euro, che saranno impiegati per la riqualificazione dei marciapiedi di viale Gori (130mila euro) e del tratto di marciapiede di via Baracca da via Vecchi a via Allori, sul lato opposto all’area di trasformazione (20mila euro); mentre i restanti 200mila euro saranno destinati al potenziamento della rete di videosorveglianza (installazione di tre nuove telecamere in via Baracca) e alla risistemazione degli spazi esterni delle scuole per l’infanzia e primaria Colombo di via Corelli.

 

NUOVA VITA PER IL GIARDINO DEL LIPPI

 

In quattro mesi il giardino del Lippi ha cambiato faccia con alberi e panchine nuove (e non solo). Nell'area verde di via Pietro Fanfani, nel Quartiere 5,  sono infatti terminati i lavori di riqualificazione che hanno comportato un investimento complessivo di oltre 120mila euro.
L'area verde presenta una superficie di circa 22.800 metri quadrati, completamente recintata e dotata di illuminazione, con attrezzature ludiche e sportive e alcuni tavoli da picnic. Al suo interno sono a disposizione un campo di calcio e uno di calcetto in terra battuta, un campo da basket e pallavolo, una pista di pattinaggio. Attrezzata anche un’area cani di circa 1.900 metri quadrati recintata e dotata di fontanella.
Per l’occasione  sono stati apposti nuovi arredi (cartelli ammonitori, portabiciclette e bacheche informative) ed è stata eseguita la pulizia di pozzetti e canalette. Inoltre  il campo di calcetto è stato dotato di nuove porte ed è stata verniciata la cancellata. Si è infine provveduto a risistemare la pista di pattinaggio dove ha trovato posto anche un cervo in legno dell’artista fiorentino Sedicente Moradi. Una serie di queste creature fantastiche, realizzate con materiale di risulta, era stata sistemata, la scorsa estate, lungo la passeggiata sottostante al lungarno Torrigiani.

 

CASA DELLO STUDENTE IN VIA DEL ROMITO

 

Da alloggio per il personale di Ferrovie a studentato universitario. Questa la nuova destinazione

del complesso immobiliare Ferrotel di via del Romito  così come prevede l’apposita convenzione che ha avuto il via libera della giunta di Palazzo Vecchio.
L’immobile oggetto della trasformazione era utilizzato per l’accoglienza del personale di Ferrovie dello Stato. L’intervento riguarda la ristrutturazione edilizia del complesso immobiliare e la realizzazione di uno studentato universitario. La somma dovuta a titolo di compensazione è di oltre 420mila euro e andrà a finanziare una serie di progetti: 170mila euro saranno destinati alla riqualificazione di piazza Baldinucci, 53mila euro alla realizzazione del cavo in fibra ottica e i restanti 200mila euro al restauro della chiesa del Sacro Cuore al Romito.

 

 LINEE ELETTRICHE INTERRATE IN VIA VESPUCCI

 

In via de’ Vespucci e via del Barco, dal  12 ottobre, è stata attivato  un nuovo tratto di linea elettrica interrata.  L’entrata in esercizio della nuova linea consente una migliore distribuzione dei carichi, garantendo così un servizio elettrico efficiente e continuo nell’area interessata. In caso di disservizio, sarà possibile restituire elettricità in tempi molto più rapidi grazie a un sistema di linee interrate collegate tra loro ad anello, cosicché sarà sufficiente isolare il tratto di linea danneggiato ed erogare elettricità dalla linea di riserva. La linea è completamente automatizzata, il cavo è di ultima generazione e non presenta alcun impatto ambientale.
 


RISTORAZIONE PERSONALIZZATA NELL’OSPEDALE DI CAREGGI

 

Per la prima volta l’Ospedale Careggi cambia menù. Dopo mezzo secolo si riorganizza la vecchia cucina e si attiva un servizio di ristorazione personalizzata. Una rivoluzione che mette al centro la persona ricoverata, con i suoi bisogni nutrizionali e i suoi gusti personali.
Ordinare portate preparate non solo in base a esigenze dietetiche ma anche secondo le preferenze dei pazienti è ora possibile grazie anche all’adozione di vassoi personalizzati, una soluzione che supera il vecchio carrello del vitto e la lenta distribuzione delle pietanze in reparto.
Il servizio prevede circa 2500 pasti al giorno tra prima colazione, pranzo e cena, consegnati rapidamente da 60 carrelli dotati di una sezione riscaldata e una refrigerata per mantenere la giusta temperatura e i sapori dei cibi nelle due parti dei vassoi. Gli ordini sono presi al letto di ciascun paziente dal personale di Careggi con un tablet, dopo la prescrizione da parte del medico del regime dietetico di ogni degente. Ci sono circa 25 tipologie di diete standard ed è sempre possibile richiedere la predisposizione di diete personalizzate in base a specifiche esigenze.

 

 

 

 

 

FIORITURE INVERNALI NELLE AIUOLE DI FIRENZE

 
Nei principali giardini e aiuole di Firenze, come da lunga tradizione, sono iniziati gli allestimenti di fioriture invernali con i colori di viole, pansee e cavoli ornamentali. Sulla rotonda Torre Agli in viale Guidoni viene approntato  un allestimento di erbacee perenni, cavoli ornamentali e pansee.
A fine inverno, terminata la fioritura della stagione fredda, le piantine saranno sostituite da begonie e salvie ornamentali bianche e rosse.