Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere 5 > PRIMO PIANO > UN PIANO DI RIQUALIFICAZIONE DI PARCHI E GIARDINI PUBBLICI
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

 

 

‘Onda Verde’ consiste in un pacchetto formato da 14 interventi distribuiti nei cinque quartieri fiorentini, per un investimento complessivo di quasi 3 milioni di euro.
Questo il dettaglio dei lavori previsti nel Q.5

 

Piazza della Costituzione. Previsto il recupero delle pavimentazioni esistenti e l’utilizzo della medesima tipologia (lastre spezzate di porfido cementate) per la parte che viene ampliata. In programma anche il potenziamento dell’impianto di illuminazione e l’installazione di quello di irrigazione per i nuovi alberi. Le panchine saranno sostituite con nuovi modelli e sistemate lungo i nuovi spazi di sosta. Lungo la sponda destra del Mugnone si procederà al reintegro dell’alberata di platani, inserendo nuovi esemplari (meli da fiore e maggiociondoli). L’attuale percorso asfaltato sarà ampliato in modo da consentire il passaggio di sedie a rotelle e ripavimentato con un nuovo tappeto di usura drenante. Lungo il percorso saranno installate nuove piazzole con panchine. Investimento 150mila euro.
Giardino Stibbert. In programma il consolidamento e restauro del grande cancello d’ingresso al Parco, della parte di muro vicino alla biglietteria del Museo, su via Stibbert, e di alcuni muri a retta. Si interverrà anche sulla viabilità pedonale e carrabile. Investimento di 250mila euro.
Giardino Officine Galileo. Per assicurare zone d’ombra sarà realizzato un pergolato lungo il lato confinante con l’edificio che ospitava il Meccanotessile.  La struttura sarà costituita da elementi metallici, mentre le vasche contenenti le piante verranno prodotte in cls. La zona del pergolato, attualmente a ghiaino, verrà pavimentata in calcestruzzo architettonico come la restante parte. Previsti anche gli allacciamenti alle reti di illuminazione e di irrigazione e all’impianto di smaltimento delle acque meteoriche. Investimento di 28mila euro.