Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Biblioteche Comunali Fiorentine > Primo piano > E poi ci fu il '17. Riflessioni e letture ''rivoluzionarie'' - BiblioteCaNova Isolotto
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook
 

 

 

Il 2017 è un anno importante: cento anni fa infatti per la prima volta si realizzava il sogno di una vera e propria rivoluzione che vendicasse la sofferenza dei proletari e che mettesse in pratica l’affascinante utopia del Marxismo. Al di là dei giudizi personali e delle valutazioni politiche (o storico-politiche) è indubbio che il secolo breve nasce con la Rivoluzione russa e termina con la palese implosione di quel sistema che dalla rivoluzione, almeno formalmente, era nato. Ma la rivoluzione del ‘17 non rappresenta soltanto il successo della teoria marxiana: l’attesa messianica di origine ebraica, il sogno dell’utopia, la riflessione illuminista prima e socialista utopistica poi, l’ipotesi giacobina e la breve esperienza della Comune di Parigi, senza contare le specifiche suggestioni del mondo russo ottocentesco (il Dostoevskij dei Demoni o il Tolstoj profetico e nonviolento), rappresentano senz’altro tappe d’avvicinamento e orizzonti culturali degli eventi del 1917.

A novembre due incontri alla BiblioteCaNova Isolotto per ripercorrere insieme a Daniele Bacci, Associazione Culturale Venti Lucenti, alcuni aspetti di questo grande evento storico.

Programma novembre

- martedì 7 novembre ore 19.00: Le voci della rivoluzione
- martedì 28 novembre ore 19.00: Dopo la rivoluzione


cartolina informativa



www.biblioteche.comune.fi.it/bibliotecanova_isolotto