Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere1 > Cosa succede sotto casa nostra > COSA SUCCEDE SOTTO CASA NOSTRA
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

SANT’AMBROGIO-PIAZZA DEI CIOMPI: NON SOLO MERCATI

Approvato un piano integrato per la riqualificazione del quartiere di Sant’Ambrogio, ispirato a  tre linee di intervento: tutela della residenza, rinnovamento del mercato, creazione di uno spazio urbano organico tra piazza Annigoni, piazza dei Ciompi e piazza del mercato.
Il piano delinea i prossimi passi dell’intervento di riqualificazione di piazza dei Ciompi lanciando la fase di progettazione del giardino e confermandone al tempo stesso la funzione mercatale.
La piazza disporrà pertanto di una nuova area verde centrale con intorno le nuove postazioni, non fisse ma ambulanti, per lo svolgimento di fiere e mercati, con frequenza settimanale o mensile, di tipo non alimentare.

LAVORI AL CONVENTO DI SANTO SPIRITO


La giunta comunale ha approvato i lavori (importo complessivo 232mila euro) per la messa in sicurezza dei locali inagibili sul retro del convento di Santo Spirito e per la manutenzione urgente della facciata su via Maffia.  L’intervento prenderà il via entro la fine dell’anno.
I lavori sono finalizzati alla conservazione dell’immobile storico attraverso il ripristino di tutte le superfici lapidee intonacate e di tutti gli elementi architettonici di valenza storica, con il recupero dell’agibilità dei locali posti sul retro del convento, attualmente inutilizzabili da parte della comunità dei monaci agostiniani. Per l’occasione verranno anche rinnovati i bagni con il necessario adeguamento impiantistico.

NUOVI ALBERI

Nuovi alberi nel Q.1 per sostituire le piante ormai pericolose. Si tratta in buona parte di sostituzione di piante in condizioni critiche dal punto di vista statico e fitosanitario, che sono state  rimpiazzate con piante scelte per resistere meglio ai cambiamenti climatici.In tutto saranno tagliati 146 pini neri ed estirpate 126 ceppaie. I nuovi alberi saranno 126 tra i quali querce, parrotie, cercidifilli e peri ornamentali. Tra le zone interessate il giardino dell'Iris, viale Poggi, viale Michelangelo e viale Galileo, il parco del Bobolino, piazza Tasso e via Senese.
A questi si aggiungono gli interventi effettuati in estate nelle scuole e all’interno del Parco delle Cascine,  in viale Belfiore, piazza Stazione e piazza San Marco. In particolare alle Cascine sono stati piantati 181 nuovi alberi in filare di 8 specie diverse: lecci (76), tigli (42), olmi (31), bagolari (15), oltre a 120 nuovi alberi in bosco, di 23 specie arboree diverse.
 

UN NUOVO VOLTO PER PIAZZALE MONTELUNGO

Piazzale Montelungo si rifà il look con più servizi per viaggiatori e autisti: nuova illuminazione, tre chioschi con servizi di edicola, alimentari e generi vari e due moduli per l’accoglienza. Il primo sarà dedicato agli utenti e comprenderà una sala di attesa e un punto informativo, il secondo sarà pensato per gli autisti (entrambi saranno dotati di servizi igienici). Alia provvederà a spostare in altra zona i compattatori attualmente presenti.


AREA CANI IN PIAZZA D’AZEGLIO


Un passo in avanti decisivo per un'area cani in piazza d'Azeglio. La commissione bilancio ha infatti approvato un ordine del giorno che chiede di individuare i fondi necessari alla realizzazione dell’opera.  In proposito il Comune ha avviato un confronto con la Soprintendenza, che ha dato alcune indicazioni sul progetto preliminare, tra cui la tipologia di recinzione (una ringhiera con disegno classico ottocentesco) e la dimensione dell'area (1.400 mq) leggermente ridotta rispetto all'attuale.