Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere4 > Cosa succede sotto casa nostra > NOTIZIE DAL TERRITORIO OTTOBRE 2017
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

ANAGRAFE DI VILLA VOGEL APERTA ANCHE LUNEDI’

Dall’11 settembre il Punto Anagrafico Decentrato (PAD) di Villa Vogel, via delle Torri 23, è aperto al pubblico anche il lunedì  mattina dalle 8:30 alle 13.
Pertanto l’orario completo di apertura dello sportello si presenta così: lunedì, martedì, mercoledì e venerdì, ore 8,30-13; martedì pomeriggio, dalle 14,30 alle 17.



I SERVIZI ANAGRAFICI CAMBIANO PASSO, DAL 16 AL 20 OTTOBRE RESTERA’ ATTIVO IL SOLO SPORTELLO DEL PARTERRE

I servizi demografici fiorentini si rinnovano. Dal prossimo 16 ottobre sarà avviato il nuovo programma, denominato @cropolis, che gestirà i servizi di anagrafe, stato civile, elettorale e che sostituirà l’attuale sistema, risalente alla fine degli  anni ’90 e ormai obsoleto rispetto alle normative e agli standard richiesti. Il programma @cropolis permetterà tempi di risposta più rapidi e accelererà le procedure interne degli uffici, a tutto vantaggio dei cittadini-utenti.
Nella fase di avvio del programma sarà necessario impostare tutta una serie di attività, tecniche e informatiche, che potranno comportare rallentamenti nelle attività operative come capita quando  si avviano operazioni così complesse e delicate.
Pertanto dal 16 al 20 ottobre gli sportelli anagrafici decentrati saranno chiusi e resterà in funzione il solo Punto Anagrafico del Parterre che verrà opportunamente rinforzato e seguirà un orario di apertura, sia mattutino che pomeridiano, dal lunedì al venerdì, ore 8,30-13 e 14,30-17.
Nell’ambito di questa temporanea riorganizzazione del servizio lo sportello del Parterre non osserverà l’apertura mattutina del sabato nei giorni 7 e 14 ottobre e sarà accessibile solo su appuntamento (prenotazione allo 055055, dalle 8 alle 20) il giorno 21 ottobre.
Per gli stessi motivi dal 16 ottobre fino alla stabilizzazione del nuovo programma di gestione i servizi anagrafici on line, che permettono di acquisire atti anagrafici tramite apposite credenziali, non saranno in funzione. Nelle settimane successive all'introduzione del nuovo sistema si potrebbero comunque verificare code e rallentamenti nell’erogazione del servizio.
Per evitare che dal 16 al 20 ottobre si verifichi un sovraffollamento, con il conseguente allungamento dei tempi di attesa, si consiglia a chi ha urgenza di disporre di atti anagrafici (certificati, rinnovo della carte di identità etc.) di rivolgersi ai rispettivi punti decentrati di quartiere o a uno qualsiasi dei tanti punti territoriali aderenti alla Rete dei Servizi Diffusi (edicole, tabaccherie, circoli, associazioni etc., l’elenco è disponibile sulla Rete Civica del Comune www.comune.fi.itprima del 13 ottobre o, in assenza di pressanti esigenze, dopo il 5 novembre. 



ALPACA AL PARCO DEGLI ANIMALI


In un’area di un ettaro all’interno del centro florovivaistico comunale e del Parco degli animali nasce il  ‘Progetto Alpaca’, a cura dell’associazione ‘AlpaHa onlus’ che si propone di realizzare una piccola impresa lavorativa di allevamento di alpaca per ragazzi diversamente abili, insieme a educatori, genitori e volontari. L’obiettivo è quello di offrire una vera e propria attività lavorativa e la possibilità di vivere con sempre maggiore autonomia in una piccola comunità molto simile ad una vera e propria famiglia. Senza dimenticare che la presenza degli alpaca ben si integra con le attività del Parco degli Animali e, in particolare, con le visite guidate delle classi delle scuole primarie che si svolgono periodicamente.
Gli alpaca sono una varietà di lama originari del Perù e della Bolivia. Sono animali dalla lana pregiata (la ‘lana degli dei’ per gli Incas) che sono utilizzati  anche per la pet therapy’, essendo tra l’altro docilissimi.
Il progetto partirà con 3-4 cuccioli di alpaca e 3-4 ragazzi con un inserimento progressivo pilotato. Ogni ragazzo avrà a disposizione un operatore che l’accompagnerà nella cura dell’animale e lo introdurrà alle semplici faccende che richiede l’allevamento. Operatori e volontari daranno una mano per accudire gli alpaca nei giorni nei quali non saranno presenti i ragazzi. Il progetto prevede anche altre due figure: una coordinatrice e una psicologa.
La realizzazione e la gestione delle strutture necessarie sarà interamente a carico dell’associazione escludendo ogni tipo di impegno economico per l’amministrazione comunale.