Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere4 > NOTIZIE DI PUBBLICA UTILITA' > BENE A SAPERSI SETTEMBRE 2017
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

SCUOLE E VACCINAZIONI: VADEMECUM PER LE FAMIGLIE

Grazie all’accordo sottoscritto tra Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani), Ufficio Scolastico Regionale e AUSL della Toscana è stato definito un percorso semplificato per aiutare le famiglie che hanno iscritto i propri figli a scuola a essere in regola con gli adempimenti di legge.

Cosa prevede la legge 119 del 31.7.2017 in materia di obbligo vaccinale
Per i minori di anni 17 sono obbligatorie le seguenti vaccinazioni: antipolio, antidifterica, antitetanica, antiepatite virale B, antipertosse, antiHaemophilus influenzae di tipo b, antimorbillo, antirosolia, antiparotite, antivaricella. Quest’ultima obbligatoria solo per i nati nel 2017.
La legge prevede che possono essere esonerati dall’obbligo - previa certificazione del pediatra o del medico di famiglia - i minori immunizzati per aver già contratto la malattia naturale - o quelli che si trovano in particolari specifiche condizioni cliniche.

Cosa (NON) si deve fare
Non sono necessari adempimenti burocratici a carico delle famiglie. Sarà infatti il Dipartimento della Prevenzione a prendere contatto con i genitori o i tutori dei minori di 17 anni risultanti non in regola e presenti negli elenchi degli iscritti inviati dalle scuole di ogni ordine e grado.


Numeri Utili
E’ a disposizione il numero: 840.003.003 da rete fissa e da cellulare 199.175.955 (tasto 5) dal lunedì al venerdì, dalle ore 7.45 alle ore 14.30, il sabato dalle ore 7.45 alle ore 12.30.


Prenotazione vaccini

Area territoriale fiorentina – CUP Metropolitano da rete fissa 840.003.003 e da cellulare 199.175.955, dal lunedì al venerdì dalle ore 7.45 alle ore 18.30; il sabato dalle ore 7.45 alle ore 12.30


Richiesta attestato di vaccinazione
Se si desidera comunque ottenere l’attestato di vaccinazione, è possibile inviare la richiesta per email, allegando copia del documento d’identità del richiedente, al seguenti indirizzo mail: certificazionivaccini.firenze@uslcentro.toscana.it
 




PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE PER LE AGEVOLAZIONI SUL SERVIZIO IDRICO

Entro il 3 ottobre le famiglie economicamente svantaggiate  possono presentare domanda di agevolazioni  per la tariffa del servizio idrico, esclusivamente per l'abitazione di residenza. Al momento della presentazione della domanda il richiedente deve essere  intestatario del contratto di fornitura domestica e disporre di ISEE non superiore  a € 12.000.
Ai beneficiari sarà concessa un’agevolazione pari a 1/3 della spesa per consumo idrico nel 2016.
La domanda va consegnata a mano a:
Direzione Servizi Sociali, viale De Amicis 21 (il martedì e il giovedì, ore 9-13)
Per i cittadini stranieri residenti a Firenze che hanno difficoltà con la lingua italiana è possibile
rivolgersi a:  Ufficio Immigrazione, via F. Baracca 150p, Villa Pallini (lunedì e venerdì, ore 9-12.15, mercoledì, ore 9-12.45, martedì e giovedì, ore 9-12.15 e 14-16.45).
Info e bando sono disponibili sui siti internet del Comune di Firenze (www.comune.fi.it) e della Società della Salute di Firenze (www.sds.firenze.it) e presso gli sportelli URP del Comune di Firenze. Per info telefoniche ci si può rivolgere anche al Contact Center del Comune di Firenze 055055.
 


ANAGRAFE DI VILLA VOGEL APERTA ANCHE IL LUNEDI’


Dall’11 settembre il Punto Anagrafico Decentrato (PAD) di Villa Vogel sarà aperto al pubblico  anche il lunedì  mattina dalle 8:30 alle 13.
Pertanto l’orario completo di apertura dello sportello si presenta così: lunedì, martedì, mercoledì e venerdì, ore 8,30-13; martedì pomeriggio, dalle 14,30 alle 17.
 


ANIMALI E TRASPORTO PUBBLICO, A BORDO MA SEGUENDO DELLE REGOLE

Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità la nuova legge per l’accesso degli animali di affezione sugli autobus che effettuano il servizio di trasporto pubblico. Cani, gatti e gli altri animali d’affezione potranno salire sugli autobus con i loro padroni, seguendo alcune regole: i cani, non più di uno per ogni persona, dovranno essere al guinzaglio e con la museruola, o in alternativa, nei ‘trasportini’. I gatti e gli altri animali d’affezione potranno essere trasportati nelle apposite gabbiette. Sarà cura dei padroni assicurare che gli animali non sporchino o creino disturbo o danni agli altri passeggeri o alla vettura. Ai conducenti e al personale aziendale la facoltà di valutare il mancato rispetto degli obblighi ed eventualmente di allontanare i possessori degli animali, anche in ragione dell’affollamento della vettura.
Attualmente in Toscana l’accesso degli animali d’affezione sui mezzi di trasporto pubblico locale dipende dai regolamenti applicati dalle varie aziende di trasporto: generalmente prevedono che a bordo delle vetture non siano ammessi animali ad eccezione del trasporto gratuito di cani-guida per non vedenti, di cani di piccola taglia, purché tenuti in braccio e muniti di museruola e di altri animali di piccola taglia purché tenuti in gabbia. Una discrezionalità che finora aveva causato parecchi problemi.



ASSEGNI DI RICOLLOCAZIONE

Diventano operativi gli assegni di ricollocazione, una sperimentazione regionale che prevede interventi mirati e percorsi individuali per facilitare l'incontro tra domanda e offerta di lavoro.
I beneficiari dei voucher formativi individuali potranno richiedere al Centro per l'impiego il rilascio dell'assegno per l'assistenza alla ricollocazione, una volta realizzato almeno il 70% delle ore previste dal percorso di formazione finanziato con il voucher e comunque non oltre 30 giorni dal termine dell'attività stessa (pena la decadenza dal beneficio).
L'assegno è spendibile presso il proprio Centro per l'impiego o presso un operatore accreditato tra quelli che risponderanno all'avviso. Coloro che avessero terminato l'attività formativa prima dell'uscita dell'avviso, potranno presentare richiesta di assegno di assistenza alla ricollocazione entro 30 giorni dalla data di pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione Toscana.
I Centri per l'Impiego e gli operatori accreditati potranno realizzare l'"Assistenza intensiva alla ricollocazione", affiancando un tutor al destinatario e attivando nei suoi confronti servizi di orientamento specialistico per facilitare i processi di scelta e di transizione professionale.
Gli importi per l'assistenza alla ricollocazione  variano da un minimo di 1.000 a un massimo di 5.000 euro e saranno riconosciuti in base al conseguimento del risultato, cioè l'assunzione del beneficiario e purché tale assunzione avvenga entro 6 mesi dalla presa in carico.
 


UN CENTRO PER LE ECOGRAFIE GINECOLOGICHE COMPLESSE

Tecnicamente si chiamano ecografie ginecologiche complesse o di secondo livello. Sono utilizzate quando all’esame ecografico ginecologico di base lo specialista rileva che sono insorte nella donna problematiche diagnostiche che necessitano di approfondimenti.
L’approfondimento ecografico è richiesto nei casi clinici più complessi ed è indispensabile per ottenere un inquadramento diagnostico in caso di patologia oncologica, malformativa, endometriosica e nei follow-up.
Per rispondere ai numerosi casi che possono necessitare di tale approfondimento diagnostico è stato creato un apposito consultorio presso il presidio fiorentino Piero Palagi (ex-IOT) che rappresenta il polo di riferimento per il territorio dell’area fiorentina.
Gli appuntamenti possono essere prenotati direttamente dallo specialista.
 


PROROGATO IL TERMINE PER IL RISCHIO DI INCENDI BOSCHIVI

La Regione Toscana ha prorogato il periodo a rischio per lo sviluppo di incendi boschivi fino al 15 settembre. La Sala di Protezione civile della Città Metropolitana ricorda  perciò il divieto assoluto di abbruciamento di residui vegetali e accensione di fuochi con fiamma libera in tutto il territorio.
La proroga è resa necessaria dalle previsioni a medio termine che suggeriscono tempo stabile con alta pressione e temperature sopra la media del periodo fino alla prima settimana di settembre.