Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere 5 > SE CI PASSI FERMATI > IL GIARDINO DEI PADRI DOMENICANI DI SANTA MARIA NOVELLA
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

 

 

 

 

L' "Officina" nasce  a Firenze nel 1221 per opera dei frati domenicani, che coltivano nei loro orti le erbe officinali usate per preparare i medicamenti, i balsami e le pomate per la piccola infermeria del loro convento. Nel 1612 per volere di fra Angelo Marchissi la farmacia apre al pubblico e riceve dal Granduca di Toscana la nomina di Fonderia di Sua Altezza Reale. Dopo 400 anni, nel maggio di tre anni fa, l’attuale proprietario Eugenio Alphandery ha voluto riaprire i cancelli del giardino, uno spazio verde di 15.000 mq che mantiene l’impostazione di hortus conclusus coltivato dai frati. La progettazione del giardino accompagna gli ospiti in una passeggiata tra alberi, fiori ed erbe officinali, che coinvolge e stimola tutte le capacità sensoriali. In quella che fu l’uliveta della villa medicea della Petraia, le varietà di rose e di piante officinali integrano magnificamente la natura dei 138 ulivi. Al centro del giardino c’è la Balsamite major, pianta officinale usata sin dai tempi dei domenicani come ingrediente principe per la preparazione delle pasticche e dell’Acqua di Santa Maria Novella, un tempo nota per le proprietà “anti-isteriche”. Tra le altre spicca la Rosa Novella, un ibrido di rosa gallica che Roberto Cavina ha creato proprio per la riapertura dell’Officina. Nell’ottica della tradizione è stato realizzato anche un piccolo orto aziendale, i cui tempi di sviluppo si evolveranno secondo natura, permettendo ai visitatori di apprezzare i doni che ogni stagione ci offre.



Il 20 giugno,  alle ore 17, Il giardino dei Padri Domenicani di Santa Maria Novella sarà meta di una visita guidata a cura dell'associazione Akropolis (vedi rubrica "Da mettere in agenda")
La partecipazione all’iniziativa è subordinata alla prenotazione telefonica che è obbligatoria: le adesioni saranno accolte, in ordine progressivo, fino al raggiungimento del numero massimo di 30 partecipanti.
Per le  informazioni e le prenotazioni  la segreteria organizzativa è in funzione nei giorni di Lunedì dalle 10.00 alle 12.30, Mercoledì dalle 15.30 alle 17.30, Venerdì dalle 15.30 alle 17.30 allo 055 461428
La partecipazione all’iniziativa è completamente gratuita.