Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere2 > Sport > I MONDIALI DEL 2013 DIVENTANO UN PERCORSO PERMANENTE; FIORENTINA WOMENS FC VINCE LO SCUDETTO
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook


 

I MONDIALI DEL 2013 DIVENTANO UN PERCORSO PERMANENTE

L’anello su cui si sono disputati i campionati di quattro anni fa è ora dotato di segnaletica e di una specifica tutela. A tutto beneficio degli appassionati e dei cicloamatori.
 
Ecco un modo molto pratico e significativo per rivivere i mondiali di ciclismo corsi a Firenze nel 2013. Ricordate?  La caduta di Nibali, il portoghese Rui Costa che vince davanti a Rodriguez e Valverde etc.  
Domenica 7 maggio è stato inaugurato, con tanto di pedalata e festa,  il circuito "mondiale" permanente con tanto di segnaletica, a cura della Città Metropolitana e dei  comuni di Firenze e Fiesole. 
Il circuito dei campionati mondiali di ciclismo del 2013 diventa dunque un percorso permanente, dotato di cartelli con la mappa completa installati davanti al Mandela Forum e in piazza Mino a Fiesole, vale a dire i due punti chiave della gara. Lungo il percorso è stata inoltre  allestita la segnaletica per indicare la presenza di ciclisti, la pendenza della strada, l'identificazione delle zone.
Il circuito comprende la salita  a Fiesole di 4,4 km con pendenza media del 5,2% (massima del 9%). la discesa in via Faentina a Pian di Mugnone, seguita dallo strappo di via Salviati (salita di 600 metri, pendenza media del 12% con pendenza massima del 19,4% nel tratto finale). Dopo la discesa in via Bolognese si risale per un tratto via Trento, quindi discesa in via Trieste e tratto cittadino in pianura con rettilineo finale di 1,5 km da Piazza delle Cure fino al traguardo in viale Paoli. 
 
FIORENTINA WOMEN’S FC VINCE LO SCUDETTO
 
Mentre i maschi ci riservavano un anno tutto sommato non esaltante sono state le calciatrici fiorentine a regalare emozioni e anche un trofeo molto atteso.
 
Finalmente il terzo scudetto? No questo è solo il primo (di una lunga serie, speriamo), vinto dalla squadra femminile della Fiorentina dopo una cavalcata elettrizzante, che ha visto le ragazze sempre tra le prime posizioni della classifica e poi, nella seconda parte del campionato, dilagare, fino a centrare la vittoria con una domenica di anticipo. Che la Firenze calcistica e non solo, avesse appetito di vittoria, lo sapevamo, anzi, ormai si trattava di una vera e propria fame atavica, ma, come nelle migliori storie, sono arrivate le nostre salvatrici a riportare Firenze nel gotha dello sport. Era, infatti, da 2007, anno della vittoria della Fiorentina Water Polo nel campionato di pallanuoto, che una squadra della città non portava a casa un tricolore e anche in quel caso fu merito dello sport al femminile. Quindi, non possiamo che stringerci idealmente in un grande abbraccio alle nostre ragazze che, in un mondo storicamente monopolizzato al maschile, in soli due anni dalla fondazione della società, si sono imposte con l’autorità delle campionesse vere. Ora resta solo una domanda, ma i maschietti cosa stanno aspettando?