Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Biblioteche Comunali Fiorentine > Primo piano > Il lungo viaggio di una chemise - Biblioteca Thouar
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook
 

 

 

 

Maria Antonietta, l’ultima regina di Francia, se ne innamora follemente, la indossa nella privacy da favola del Petit Trianon e ne lancia la tendenza attraverso lo scandaloso ritratto opera della pittrice Elisabeth Vigée Lebrun. Ma sono soprattutto le Merveilleuses del Direttorio a farne una moda globale e trasversale.

La chemise interpreta alla perfezione la nuova sensibilità, e soprattutto, sta bene a tutte le donne. Il nuovo capo d'abbigliamento attraversa i continenti, dall’Europa all’America, e le stagioni politiche, dall’Ancien Règime all’Impero napoleonico.

Da capo di biancheria ad abito formale, dal mondo infantile al guardaroba adulto, da divisa elitaria a fenomeno di massa, in una fase di transizione brevissima ma colma di cambiamenti, la chemise riassume nella sua forma estetica tutte le istanze culturali incontrate sul suo cammino, diventa il naturale spartiacque fra il vecchio e il nuovo mondo, nato sulle ceneri della Rivoluzione.

Venerdì 5 maggio, ore 17.00,  nell'altana della Biblioteca, ripercorreremo la storia di questo indumento con l'autore Fabrizio Casu.

L'iniziativa, a cura degli Amici della Biblioteca Thouar, è gratuita con prenotazione obbligatoria.
www.biblioteche.comune.fi.it/biblioteca_pietro_thouar