Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere1 > Cosa succede sotto casa nostra > VERDE PUBBLICO IN BREVE
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

 

INTERVENTO IN CORSO NEL VIOTTOLONE DEI CIPRESSI

Si sono aperti a marzo alcuni cantieri per la manutenzione delle alberature che interesseranno alcune porzioni del Giardino di Boboli, in particolare il Viottolone dei Cipressi che costituisce uno dei due assi principali del parco storico.
Gli interventi consistono nella sostituzione delle piante che in base ad attività di monitoraggio ed esami strumentali sono risultate in situazioni critiche  e strutturalmente instabili e nella ricostituzione delle porzioni attualmente mancanti dei filari di Cipresso che accompagnano la visione prospettica dalla parte alta del Giardino verso la vasca dell’Isola.
“Una corretta gestione del patrimonio arboreo di Boboli, come di ogni altro parco storico, deve coniugare il rispetto delle matrici paesaggistico-architettoniche con la consapevolezza delle dinamiche evolutive delle sue strutture forestali”, spiega Bianca Maria Landi, curatore del patrimonio botanico e coordinatore del Giardino. Le piante hanno un ciclo vitale articolato in fasi di nascita, crescita, maturità, senescenza e morte che dobbiamo tenere in considerazione nell’ottica di progetti di restauro del verde che mirino al mantenimento della identità del Giardino e della sua consistenza botanica.

PULIZIA DEL FOSSO MACINANTE

Sono terminati i lavori per ripulire le sponde dei canali Macinante e Goricina. L'intervento, coordinato dai tecnici della direzione ambiente ed eseguito da due ditte private, ha riguardato, in particolare, lo sfalcio della vegetazione infestante e la rimozione dei rifiuti solidi dall'alveo e dagli argini dei canali. Complessivamente l'amministrazione comunale ha investito in questa operazione oltre 22mila euro.
Si tratta di un intervento importante non solo per evitare problemi di igiene, e impedire quindi la proliferazione di ratti e zanzare, ma anche per eliminare potenziali cause di incendi e garantire un buon livello di manutenzione delle sponde.

SEGNALETICA NATURALISTICA

È stata installata al Parco delle Cascine una nuova segnaletica dell'itinerario naturalistico. I cartelli (con traduzione in inglese) descrivono alberi, tipologie di nidi, luoghi del parco, hotel per insetti, aiuole ad alta biodiversità. In tutti si tratta di 16 cippi, 2 steli grandi, 2 steli di medie dimensioni e 31 frecce.
Ogni cartello contiene un QR CODE che, letto dagli smartphone, connette direttamente i visitatori alla APP del Parco in cui è già possibile trovare schede descrittive delle alberature più importanti, di numerosi uccelli, nonché aspetti storico-naturalistici.