Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere4 > Cosa succede sotto casa nostra > NOTIZIE DAL TERRITORIO FEBBRAIO 2017
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook


 



INCONTRI PER DONNE OPERATE AL SENO
 

A New Staz, il centro culturale polivalente di Ponte a Greve (via Attavante), prosegue  'Danza la Vita', un ciclo di 12 incontri, a cura dell'associazione RicreArte, per migliorare la qualità della vita delle donne operate di tumore al seno, attraverso un percorso di  DanzaMovimentoTerapia.
L’iniziativa si propone di: aiutare a ritrovare un senso di equilibrio e benessere psico-fisico; accrescere la fiducia e la stima in se stesse; condividere l'esperienza vissuta; riscoprire il proprio corpo e la propria femminilità; risvegliare la propria creatività e ritrovare la gioia di vivere.
Gli incontri sono gratuiti ed aperti a donne di qualunque età. Non occorre avere esperienza di danza nè possedere particolari competenze motorie. Basta un abbigliamento comodo (calzini compresi) e un cuscino per sedersi a terra. Ci si incontra tutti i sabati, dalle 10 alle 11.30.
Per iscrizioni ed info: tel. 333-8099852 (ore pasti) ricrearte2015@gmail.com
 

L’ILLUMINAZIONE PUBBLICA PASSA AL LED

Al via il grande piano di riqualificazione dell’illuminazione in città: oltre 33 mila corpi illuminanti saranno sostituiti con led con un risparmio di 12 milioni di kilowattora annui. La delibera è stata approvata dalla giunta comunale e prevede un investimento di quasi 10 milioni di euro.
Ad essere sostitute saranno precisamente 33755 lampade ‘a scarica’ (sodio o mercurio) su 44 mila totali in città. Le rimanenti, tutte nel centro storico, al momento non verranno sostituite perché i led attuali non sono compatibili con il particolare pregio artistico e architettonico dei lampioni presenti. Ad effettuare i lavori sarà la Silfi. Il via è previsto a primavera e la sostituzione delle lampade si concluderà in un anno. Tra i risultati dell’operazione, oltre al risparmio energetico, c’è anche una maggiore illuminazione in città: al momento infatti di notte i lampioni vengono alternativamente spenti per consumare meno energia, mentre con i led rimarranno tutti accesi e ci sarà solo un abbassamento della potenza. In questo modo anche la notte sarà più sicura e non ci sarà nessuna zona buia.



INTERVENTO SULLA STRETTOIA A SAN GIUSTO

Importante intervento in corso nel comune di Scandicci nella frazione di San Giusto a ridosso del Quartiere 4, nella zona adiacente all’ospedale di Torregalli e alla tramvia.
Al via da lunedì 13 febbraio  i lavori per la messa in sicurezza della strettoia di via Ponte Greve a San Giusto, con l'istituzione del senso unico alternato e l’installazione di un semaforo che varia i tempi in base alla presenza di auto nelle due direzioni, oltre all'allargamento del marciapiede.
I lavori dureranno  sessanta giorni, durante i quali via Ponte a Greve sarà chiusa al traffico nel tratto compreso tra piazza Costa e la Casa del Popolo di San Giusto. La viabilità alternativa seguirà il percorso via San Giusto, via Stradone dell’ospedale e viale Nenni a Firenze, rotonda Nenni Torregalli, viuzzo di Roncolino e via Ponte a Greve. Il progetto, i tempi d’intervento e le modifiche temporanee alla viabilità per il periodo del cantiere sono state illustrate dal Vicesindaco Andrea Giorgi e dell’assessore alla Mobilità Andrea Anichini nel corso di un’assemblea pubblica che si è tenuta nella serata di mercoledì 25 gennaio a San Giusto.
L’intervento è particolarmente importante per chi si muove a piedi in quel tratto di strada ristretto e percorso abitualmente dal traffico di attraversamento del quartiere, oltre che dagli automobilisti in uscita e in entrata a San Giusto. Assieme all’adeguamento e all’allargamento del marciapiede il progetto prevede anche un intervento di rifacimento delle caditoie nel tratto interessato.  
 


IL PRESIDIO DI SANTA ROSA DIVENTA ASSESSORATO

E’ stata discussa in Consiglio comunale una domanda d’attualità sul trasferimento dei servizi ambulatoriali Asl di Santa Rosa per far posto alla nuova sede dell’assessorato alla sanità. L’assessora al welfare Sara Funaro ha assicurato che c’è la massima attenzione da parte della Regione, della Asl e del Comune di Firenze sulla riallocazione dei vari servizi. In particolare, c’è la volontà di mantenere i servizi di base territoriali (attività specialistiche ambulatoriali, prelievi, cup, anagrafe, attività infermieristica domiciliare etc.) in prossimità dell’attuale presidio Santa Rosa.
In attesa che poi venga riorganizzato il presidio di Borgo Ognissanti, che diventerà il punto centrale del servizio sanitario del quartiere 1, verranno potenziali anche gli altri presidi territoriali come quello in via Canova.