Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere4 > Primo piano > VIOLENZA CONTRO LE DONNE, UN IMPEGNO SENZA SOSTA
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook



A poche ora di distanza dall’inaugurazione della lapide che intitola il giardino pubblico di Ugnano a Cristina Zamfir, la giovane donna barbaramente assassinata il 5 maggio 2014 sotto il cavalcavia dell’autostrada, il  monumento è stato vandalizzato con un gesto spregevole che ha rinnovato l’oltraggio subìto. Un esempio, se occorreva, di quanto cammino sia ancora necessario percorrere per sradicare davvero la violenza di genere, che appena pochi giorni fa, il 25 novembre, è stata al centro di una giornata internazionale di mobilitazione.  
“Non sarà certo un gesto vigliacco a fermarci”, afferma il presidente Q.4, Mirko Dormentoni. "Abbiamo cominciato a dipingere nei parchi le panchine rosse come simbolo di rivolta contro la violenza di genere, a cominciare dal nostro meraviglioso parco di Villa Vogel. Grazie di cuore agli Angeli del Bello che ci hanno aiutato  nella realizzazione e poi ci hanno preso gusto riverniciando anche una decina di panchine, tavoli e cestini”.
Dormentoni ricorda anche con orgoglio e soddisfazione il successo della rassegna Filo Rosso che, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle Donne, ha visto svilupparsi nell’intero quartiere una fitta rete di iniziative, con convegni, spettacoli teatrali, concerti, danze, mostre e flash mob.