Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere1 > Cosa succede sotto casa nostra > COSA SUCCEDE SOTTO CASA NOSTRA
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

TORNA IL TRAM DI NOTTE DAL 1° LUGLIO
 
Rientra in funzione da venerdì 1° luglio l’orario allungato della Linea 1 della tramvia nel finesettimana. Interrotto per i lavori di risanamento del sottopasso Foggini, il servizio viene ripristinato da Gest su richiesta dell’Amministrazione comunale.
Nelle sere di venerdì e sabato saranno programmate cinque ulteriori corse da Santa Maria Novella in direzione Scandicci tra le 00.40 e le 2 e altrettante partenze da Villa Costanza in direzione di Firenze. Il servizio notturno, dalle 23 alle 2, non comporterà l’utilizzo della navetta tra le fermate ARCIPRESSI e BATONI. Il tram infatti, anche se non effettuerà il servizio alle fermate TALENTI e FEDERIGA, non interromperà la corsa e percorrerà l’intero tratto utilizzando il binario non interessato dai lavori. Questo è possibile perché, durante la pausa dei lavori nelle ore centrali della notte, sono state create le condizioni tecniche, organizzative e di sicurezza che consentono di percorrere quel tratto con doppio senso di circolazione sul binario unico.
 
VIALE BELFIORE, NUOVE ALBERATURE
 
Ventisette tigli e un leccio. Sono queste le essenze che saranno reimpiantati in viale Belfiore al termine dei lavori di realizzazione della tramvia. Sono iniziati gli interventi di abbattimento degli alberi, tra cui alcuni già in precarie condizioni di salute, necessari per l’avvio dei cantieri per lo spostamento dei sottoservizi propedeutico alla costruzione della sede tranviaria. Gli esemplari da rimuovere sono complessivamente 23 (14 tigli e 9 pini) cui si aggiungono 13 ceppe.
Al termine dei cantieri, come previsto dal progetto della sistemazione urbanistica approvata a suo tempo, compresa la soprintendenza ai beni ambientali e architettonici, si procederà alla piantumazione di 28 alberi. Saranno 27 tigli e un leccio, esemplari di “pronto effetto”: non si tratterà infatti di piante piccole, ma di alberature di 6-7 anni di età con circonferenza di circa 30-35 centimetri e alte circa 5-6 metri.
 
LAVORI IN PIAZZA INDIPENDENZA
 
Gli interventi già fatti (come il ripristino della carreggiata) e quelli che saranno terminati entro la fine di giugno (l’installazione di un bagno autopulente) sono stati illustrati dall’Amministrazione Comunale e dal Quartiere 1 ai rappresentanti del Comitato di piazza Indipendenza.
Il Presidentedel Quartiere 1 Maurizio Sguanci ha annunciato l’impegno, concordato con la comunità filippina, a spostare le attività in un’area all’esterno della Fortezza da Basso. Sono inoltre partiti i lavori per l’installazione di un nuovo servizio igienico autopulente delle dimensioni di tre metri per un metro e mezzo, da sistemare nel tratto vicino via Nazionale, in direzione Santa Maria Novella. La toilette sarà fornita di sistema pneumatico di apertura e chiusura automatica con porta scorrevole e controllo di presenza con rilevatori, accessibile anche ai portatori di handicap. Sarà dotata di vaso, lavabo, dispensatore di carta igienica e di sapone, specchio. Quando l’utilizzatore uscirà, si avvierà il processo di pulizia ed igienizzazione automatica della toilette. È previsto anche l’arrivo di nuovi giochi nell’area riservata ai bambini.
In piazza Indipendenza, all’interno del piano di manutenzione ordinaria del Comune, è stata già ripristinata la carreggiata mentre la prossima settimana partiranno i lavori in via Ridolfi.
Saranno infine approfonditi i controlli da parte della Polizia Municipale per fronteggiare alcuni comportamenti scorretti segnalati dai cittadini.
 
PIAZZA GHIBERTI: COPERTURA DEI POSTI PER DISABILI
 
La Giunta ha dato il via libera al progetto per la copertura degli stalli per i veicoli dei disabili a servizio del parcheggio Sant’Ambrogio. Con questo progetto viene data una risposta alle segnalazioni della Consulta Disabili in merito alle difficoltà degli automobilisti portatori di handicap in caso di pioggia. Questi posti sono infatti collegati al parcheggio interrato di Sant’Ambrogio, rappresentandone la quota parte, riservata per legge, ai disabili. La copertura, che ha ricevuto il nulla osta della Soprintendenza ai Beni Artistici e Architettonici, sarà costruita a spese della Firenze Parcheggi.