Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere4 > NOTIZIE DI PUBBLICA UTILITA' > BENE A SAPERSI
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook



CANTIERI LINEA 2: DAL 4 LUGLIO CHIUSURA DI VIA GUIDO MONACO
Come cambiano la viabilità privata e il trasporto pubblico

Lunedì 4 luglio i lavori della linea 2 della tramvia arrivano in via Guido Monaco; la strada verrà chiusa alla circolazione e contestualmente scatterà la riorganizzazione del trasporto pubblico urbano e della mobilità privata. La settimana successiva, a partire dall’11 luglio, lavori e divieti di transito andranno a interessare anche via Alamanni.
I lavori in via Guido Monaco e via Alamanni consistono nello spostamento dei sottoservizi e successivamente nella realizzazione della sede tranviaria. Su via Guido Monaco rimarrà una corsia di servizio riservata esclusivamente a residenti e frontisti.

Mobilità privata

Per i veicoli provenienti da viale Redi e diretti verso Ponte alla Vittoria non cambia niente perchè possono continuare ad utilizzare viale Belfiore. Quelli che invece vogliono raggiungere viale Fratelli Rosselli, una volta arrivati in viale Belfiore, devono posizionarsi sulle corsie a sinistra del viale per poi svoltare a destra  sul controviale di viale Fratelli Rosselli dove sono già state aperte le due corsie protette. A questo punto i veicoli diretti in viale Strozzi possono rientrare sul viale mentre quelli diretti alla stazione di Santa Maria Novella imboccano via Jacopo Da Diacceto che ha già cambiato senso di marcia (verso la stazione). I veicoli provenienti da viale Belfiore possono rientrare in viale Fratelli Rosselli anche grazie alla svolta che è stata istituita accanto alla porta monumentale.
La cantierizzazione in fase di allestimento in corrispondenza dell’intersezione tra viale Belfiore-viale Redi-via Benedetto Marcello comporta la specializzazione delle carreggiate del sottopasso tra Strozzi e Belfiore. I veicoli diretti a Porta a Prato-Ponte alla Vittoria devono obbligatoriamente utilizzare la canna lato Fortezza; è invece possibile per i mezzi in transito nella canna lato viale Redi di rientrare sulla direttrice verso Porta a Prato.
I veicoli privati provenienti dalla direttrice Dalmazia-Careggi  e diretti verso piazza della Libertà possono utilizzare anche l’itinerario via del Romito-via Spadolini-via Caduti di Nassirya (rampa lunga)-piazzale Montelungo e, grazie al nuovo semaforo, entrare in viale Strozzi, imboccare il sottopasso e dirigersi su viale Lavagnini. Oppure, se diretti verso Porta a Prato-Ponte alla Vittoria, possono utilizzare la cosiddetta rampa corta (via della Rivoluzione Ungherese) per poi rientrare su viale Strozzi ed arrivare in viale Belfiore.

Trasporto pubblico

Per il trasporto pubblico locale Ataf scatterà una riorganizzazione di grande rilievo.
Per una parte delle linee, quelle provenienti da Sesto-Calenzano e in generale dell’area di Careggi, sarà attivata la corsia preferenziale lungo piazzale Montelungo; grazie all’installazione del nuovo impianto semaforico gli autobus potranno attraversare viale Strozzi e imboccare via Valfonda raggiungendo così l’area della stazione di Santa Maria Novella. Le linee interessate, ovvero 2 e 28 (in direzione Santa Maria Novella), 4 (in direzione piazza dell’Unità) e  14 (in direzione via della Ripa-il Girone), saranno deviate in via del Romito transitando quindi per via Spadolini-via Caduti di Nassyria-via Montelungo-via Valfonda.
Le linee provenienti da via Benedetto Marcello, ovvero la 23 (direzione Sorgane-Nave a Rovezzano), la 22 (direzione Santa Maria Maggiore) e la 57 (direzione stazione Santa Maria Novella) saranno deviate sul percorso piazza San Jacopino-via Cristofori-via Benedetto Marcello-via del Ponte alle Mosse. Da qui gli autobus rientreranno in viale Fratelli Rosselli-viale Strozzi e arriveranno alla stazione da via Valfonda.
Per quanto riguarda le linee 29, 30 e 35, i capolinea si sposteranno da via Alamanni all’area della Leopolda, per l’esattezza in via Gabbuggiani, dove sarà possibile l’interscambio con la tramvia per arrivare alla stazione di Santa Maria Novella. Per  la Leopolda si passerà da via Ponte alle Mosse-viale Fratelli Rosselli; per piazza Puccini (Pratese 29-30, Pistoiese 35) si passerà da viale Fratelli Rosselli-via delle Porte Nuove.
Infine la linea 20, proveniente da via del Romito e diretta in via Comparetti, passerà per via Cosseria-via XX Settembre-Ponte sul Mugnone-via Poliziano-viale Lavagnini.

 ‘FIRENZE SEMPLICE’, UN SISTEMA DI RICERCA INNOVATIVO PER ACCEDERE AI SERVIZI

Un solo luogo dove poter trovare informazioni su servizi, modulistica, scadenze importanti:  questo l’obiettivo di un nuovo  progetto sperimentale del Comune di Firenze, “Firenze Semplice”, che prende il via da venerdì 17 giugno.
Firenze semplice è un sistema di ricerca rapido e innovativo dei servizi pubblici disponibili in città. A questo progetto, attualmente, partecipano il Comune di Firenze e le società partecipate Ataf, Quadrifoglio, Publiacqua, Firenze Parcheggi, SAS Servizi alla Strada, Casa Spa, Afam, Toscana Energia, Silfi.

A Firenze Semplice (www.firenzesemplice.it) si accede da qualsiasi dispositivo.

Come funziona?
Il cuore di Firenze Semplice è il campo di ricerca, nel quale si inserisce la richiesta; in breve appariranno i risultati disponibili.
Appena sotto il campo di ricerca, nella sezione “In primo piano” appaiono le principali scadenze o i collegamenti ai servizi innovativi che il Comune di Firenze e le Società partecipate hanno attivato e messo a disposizione dei cittadini.

E’ possibile anche chiedere l’aiuto di un operatore di Firenze Semplice attraverso la chat on line, disponibile dal lunedì al sabato, dalle ore 9 alle 18.

Il progetto è sperimentale e in costante evoluzione e adeguamento e dunque se il servizio richiesto non viene trovato i cittadini sono pregati di segnalarlo perchè ogni esigenza, proposta o critica è importante per far crescere ‘Firenze Semplice’.

RINNOVO DELLE TESSERE ELETTORALI

In caso di esercizio continuo del diritto di voto è possibile che le tessere elettorali,  distribuite  per la prima volta nel 2001 al posto dei vecchi certificati, abbiano esaurito i 18 spazi previsti per l'annotazione dell'avvenuta votazione.
La questione è destinata a coinvolgere alcune decine di migliaia di elettori fiorentini che dovranno recarsi presso gli Uffici  Comunali per rinnovarle.
La Direzione Servizi Demografici invita a farlo quanto prima, senza attendere i giorni immediatamente precedenti la prossima consultazione (in programma, come noto, nel mese di ottobre), evitando così il rischio di attese agli sportelli.
La nuova tessera sarà rilasciata immediatamente mentre quella esaurita dovrà essere comunque esibita, insieme ad un documento di identità, all'atto del rinnovo.
Gli sportelli dell'Ufficio elettorale (viale Guidoni 174) sono aperti dal lunedì al venerdì in orario 8,30-13 (il martedì e giovedì anche dalle ore 14,30 alle ore 17).

Il servizio sarà inoltre assicurato per il Q.1 presso il Punto Anagrafico Decentrato del Parterre (Cubo 1, Piazza Libertà 12), da lunedì a venerdì, ore 8,30-13 (martedì e giovedì anche ore 14,30-17). Sabato solo su prenotazione (telefonare 055055 dalle 8 alle 20, escluso festivi)

Inoltre, per gli elettori non autosufficienti o fisicamente impediti e per gli ultra-settantacinquenni, è attivo un servizio, su prenotazione, di consegna a domicilio delle  tessere elettorali rinnovate per esaurimento degli spazi oltre che per le richieste di duplicati a seguito di furto, smarrimento, deterioramento.
Per prenotare il servizio telefonare al numero 055.2768373, esclusivamente nei giorni di martedì, ore  9-13 e 15,30-17, e giovedì ore 9-13.